Aggiornato alle: 14:30 di Venerdi 18 Settembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Veroli – Prato di Campoli, al via la stagione estiva tra linee guida e ingressi limitati

 ULTIME NOTIZIE
Veroli – Prato di Campoli, al via la stagione estiva tra linee guida e ingressi limitati
05 Giugno
11:31 2020

 

 

 

 

Prato di Campoli, ingressi contingentati e distanziamento sociale.

Superata l’emergenza, riapre il pianoro. Torna la voglia di stare all’aperto ma in sicurezza. <Abbiamo elaborato alcune linee guida per i visitatori –ha annunciato l’assessore all’Ambiente Emanuele Fiorini- l’accesso è stato limitato ad numero massimo di 500 mezzi, camper inclusi. Sono esclusi dal computo i mezzi del personale addetto ai servizi di gestione dell’area, degli operatori dei chioschi e dei titolari di fida pascolo e loro familiari o collaboratori. Abbiamo stabilito regole sul distanziamento interpersonale di almeno un metro. Non è consentito occupare e prenotare posti auto>. Regole anche per la fruizione dell’area pic-nic: sono vietati gli assembramenti, è obbligatorio osservare la distanza sociale interpersonale di almeno un metro, l’utilizzo dei tavoli e dei barbecue è consentito sempre nel rispetto della distanza interpersonale mentre i tavoli saranno dislocati in modo da garantire il distanziamento sociale. Il piano tariffario per l’accesso è rimasto invariato. Si è deciso invece di ridurre l’importo, a base d’asta, per la gestione dei chioschi. <Lo scorso anno era di 7.500 euro –ha spiegato l’assessore al Commercio Andrea Iaboni- quest’anno è sceso a 3.500 euro. Vogliamo dare una mano ai gestori e indirizzare la fruizione del pianoro verso tendenze più compatibili con la montagna. Entro fine settimana la pubblicazione del bando per l’assegnazione dei due chioschi ai quali sarà concessa la somministrazione di specifiche tipologie di prodotto. La vera novità sono le tre postazione dedicate agli ambulanti del settore alimentare. In tal caso si partirà da una base d’asta di 1000 euro. A chiusura del bando, gli aggiudicatari potranno da subito svolgere l’attività fino al 30 settembre>. <Le norme ci sono –ha concluso l’assessore Fiorini- chi non le rispetta sarà passibile di sanzioni. Creare assembramento sul pianoro è molto difficile, visto l’ampio spazio a disposizione. Tutto è legato alla buona volontà dei fruitori>. La gestione del pianoro è stata nuovamente affidata alla Compagnia dei Viandanti che andrà a gestire la biglietteria, la manutenzione delle staccionate, la pulizia del pianoro e dei servizi igienici. Saranno inoltre installati un presidio sanitario e una linea telefonica per le emergenze.

A.Cin

IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS