Veroli – Disabilità grave, dalla Regione un aiuto alle famiglie | TG24.info
Aggiornato alle: 16:20 di Lunedi 14 Giugno 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Veroli – Disabilità grave, dalla Regione un aiuto alle famiglie

 ULTIME NOTIZIE
Veroli – Disabilità grave, dalla Regione un aiuto alle famiglie
10 Agosto
12:01 2018

 

 

Disabilità grave e malati di Alzheimer e Sla, contributi in arrivo per le famiglie.

<Si tratta di contributi regionali molto importanti per le famiglie –ha dichiarato il sindaco Simone Cretaro– perché vanno ad alleggerire la mole di lavoro ed assistenza che devono fare per i propri cari colpiti da gravi patologie. La nostra rete dei Servizi Sociali è pronta a dare, come sempre, la massima assistenza per garantire l’accesso ai contributi da parte di tutti coloro che si trovano nelle condizioni per poter beneficiare dei fondi regionali>.

I fondi per i disabili gravi e i malati di Alzheimer sono messi a disposizione della Regione Lazio direttamente ai distretti sociosanitari del territorio, nel caso del Comune di Veroli al Distretto B di Frosinone. Si può presentare domanda di accesso ai contributi fino al prossimo 20 settembre, entrambe le istanze vanno presentate all’ufficio sevizi sociali del comune. Per quanto concerne i benefici ammessi, il bando della disabilità gravissima prevede due tipi di sostegno della durata di un anno. Il richiedente può vedersi riconosciuto un assegno di cura, oppure un contributo di cura.  L’assegno di cura è un contributo economico che prevede una quota minima di 800 euro al mese fino a 1.200 euro finalizzato all’acquisto di prestazioni rese da personale qualificato, scelto direttamente dall’assistito e dalla famiglia. Il contributo di cura, invece, è un contributo economico di 700 euro al mese per il riconoscimento e il supporto di un familiare che si prende cura del malato. Per accedere ai contributi economici è necessario essere titolari dell’indennità di accompagnamento. Per quanto concerne il bando per i malati di Alzheimer, invece, è previsto il riconoscimento di un contributo mensile, proporzionato al reddito Isee, destinato all’assunzione di assistenti esterni alla rete familiare.

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS