Veroli – Dalla passione per gli animali alla gestione di azienda agricola. Alessandro si racconta | TG24.info
Aggiornato alle: 08:00 di 1 Agosto 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Veroli – Dalla passione per gli animali alla gestione di azienda agricola. Alessandro si racconta

 ULTIME NOTIZIE
Veroli – Dalla passione per gli animali alla gestione di azienda agricola. Alessandro si racconta
30 Maggio
16:35 2021

 

 

 

 

 

Un diploma di ragioniere nel cassetto e il sogno di lavorare in un’azienda agricola. Alessandro Nardoni, 24 anni a settembre, è sempre stato un amante della natura e degli animali: voleva fare il veterinario, ma oggi è uno dei più giovani imprenditori agricoli della provincia. Una passione trasmessa dal nonno che da bambino seguiva nei campi.

‘Mio nonno aveva una piccola fattoria per la produzione di prodotti destinati al consumo familiare -ci ha raccontato- Poi crescendo, la passione per gli animali e per l’agricoltura è aumentata, ma le strutture che avevamo non erano idonee per creare quel mondo in cui volevo vivere. I miei progetti erano grandissimi e lo sono ancora. Sognavo un casale tra i campi di famiglia, una stalla piena di animali e campi colmi di ortaggi. Ma mai avrei immaginato di poter realizzare tutto questo’. Tutto è iniziato cinque anni fa, quando pensando di costruire una semplice stalla per l’ingrasso di vitelli e maiali, l’architetto gli parlò della possibilità di ottenere fondi europei stanziati per l’agricoltura (PSR 2014/2020). Alessandro, ancora giovanissimo, ha iniziato così a muovere i primi passi tra uffici e tecnici, una novità per lui che non si era mai occupato di scartoffie e burocrazia. ‘Parlando con le varie confederazioni che si occupano di agricoltura – ha raccontato Alessandro- ho trovato nella CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) quella che più si adeguava alle mie esigenze. Seguito da un agronomo, abbiamo avviato le pratiche per accedere al finanziamento europeo che mi avrebbe permesso di iniziare i lavori per quella stalla che sognavo. Tre anni di attesa lunghissimi tra viaggi in Regione, Provincia e Comune. Burocrazia lentissima!

Poi qualche rogna in corso d’opera. Piccola nota stonata: i fondi concessi dal PSR non sono purtroppo sufficientemente a coprire interamente le spese. Il vero ringraziamento va quindi ai miei genitori che aiutandomi economicamente, hanno reso possibile gran parte di quello che oggi mi ritrovo in mano’. La stalla è finalmente terminata e oggi ospita 20 vitelli e una decina di maiali. Nell’azienda di Alessandro ci sono due serre per la produzione di ortaggi, in coltivazione circa 5 ettari di ortaggi, un’asina di razza amiatina che è la mascotte dell’azienda, il cane Simba e molti altri animali. ‘I miei progetti per il futuro sono tantissimi, alcuni in via di sviluppo, altri ancora da realizzare, ma la forza di volontà non mi manca e con l’aiuto delle persone a me più care cercherò di tenere duro e di andare avanti’.

Nell’azienda di Alessandro che è oggi consigliere provinciale della CIA e membro di giunta regionale, si allenavano animali da carne, si coltivano ortaggi e si sta avviando la produzione di uova. Con lui ci sono i genitori, qualche operaio stagionale e il nonno.

‘I sacrifici sono tanti, il mio è un lavoro che ti tiene impegnato 365 giorni l’anno, ma come dico sempre ‘fai un lavoro che ti piace e non lavorerai un solo giorno della tua vita’ ed è proprio così! Come tante aziende anche la nostra ha purtroppo risentito della crisi economica legata al Covid-19. Ma non mi lamento. Il prossimo progetto? Realizzare una macelleria aziendale per dare modo a chi mi è vicino di assaggiare ciò che produco. Intanto, ad agosto mi iscriverò all’Università per iniziare il corso di laurea part-time nella facoltà di Scienze Agrarie’.

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

SOCIAL
TOP NEWS