Veroli – “Compagni di viaggio” tra calcio e realtà (video) | TG24.info
Aggiornato alle: 14:01 di Venerdi 25 Giugno 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Veroli – “Compagni di viaggio” tra calcio e realtà (video)

 ULTIME NOTIZIE
23 Marzo
19:25 2017

 

 

Riceviamo e pubblichiamo con grande piacere la nota e il video ricevuti dal professor Marco Sciandrone nato nel 1965 a Veroli, dove ha studiato fino al liceo. Oggi è professore universitario presso la Scuola di Ingegneria dell’Università di Firenze. “Non c’è sabato che non torni a Veroli, a trovare mia madre, e a ritrovare i luoghi e le persone di sempre, con l’immancabile partita di calcetto del sabato”. Si presenta così ai lettori di Tg24 il professor Sciandrone, omaggiandoci con un significativo spaccato di vita, di sport e di amore per la sua città di origine.

<L’idea del video è stata quella di unire, con un filo invisibile, tutte le persone care con le quali, da 40 anni a questa parte, ho condiviso e condivido tanti momenti, sensazioni, emozioni, passioni, tra le quali quella per il calcio.

Compaiono persone di età diverse, perché ho avuto il privilegio di giocare insieme a ragazzi molto più giovani oppure molto più grandi. C’è nel video una linea di malinconia, che tuttavia vuole essere dolce, si vuole dare l’idea di un viaggio corale, infatti il titolo è: “Compagni di viaggio”, tra calcio e realtà.

Lo sfondo del video è Veroli, con la sua bellezza, eleganza, altezzosità, che ha visto me e i miei amici, prima bambini, poi ragazzi, ora uomini. Come sottotitolo ho scelto questa frase letta su un libro di Andrea Bajani. “Per i bambini che siamo stati. E per quelli che, crescendo, siamo diventati”.

Ha sintetizzato benissimo l’essenza del video lo scrittore Marco Franzoso, scrivendomi: “Marco, io non vi conosco, ma ti assicuro che mi sono commosso. Deve far parte della nostra generazione, questo senso del tempo, e questo senso di adolescenza e giovinezza. Forse siamo stati l’ultima generazione ad avere avuto una giovinezza. Non so. E’ come se conoscessi i tuoi amici, sono i miei, cambiano i volti, i lineamenti, ma i caratteri della “compagnia” erano gli stessi credo, forse addirittura in tutto il mondo”.

Nel video doveva comparire anche l’amico Peppe, ma lui ha intrapreso un altro viaggio, ed è per questo che il video è dedicato a lui con amicizia e affetto>.

La redazione

 

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS