Valle del Sacco – Bonifica del Sin, aggiunti 10 milioni di euro per la messa in sicurezza della discarica di Via Le Lame | TG24.info
Aggiornato alle: 09:57 di 1 Agosto 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Valle del Sacco – Bonifica del Sin, aggiunti 10 milioni di euro per la messa in sicurezza della discarica di Via Le Lame

 ULTIME NOTIZIE
Valle del Sacco – Bonifica del Sin, aggiunti 10 milioni di euro per la messa in sicurezza della discarica di Via Le Lame
23 Aprile
14:25 2021

 

 

 

E’ il Sottosegretario di Stato al Ministero della Transizione Ecologica, Ilaria Fontana ad annunciare la bella notizia per la Valle del Sacco: sono state aggiunte altre risorse per la bonifica del territorio e per il potenziamento delle indagini epidemiologiche.

Il ministero della Transizione ecologica ha disposto ulteriori 10 milioni di euro per la messa in sicurezza dell’ecomostro di Via Le Lame, la bomba ecologica presente nella zona industriale di Frosinone. Queste le parole di Ilaria Fontana: “Novità in arrivo per la Valle del Sacco: il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha sottoscritto l’addendum all’accordo di programma tra ministero e Regione Lazio per la bonifica del SIN (Siti di interesse nazionale) Bacino del Fiume Sacco. Questo atto modifica il precedente accordo di marzo 2019
andando a rimodulare interventi e modalità di programmazione, aggiungendo anche risorse per interventi ulteriori rispetto a quelli programmati. È frutto del lavoro di questi anni sul territorio e con il territorio. Sono stati recuperati e resi operativi gli accordi siglati dal vecchio ufficio commissariale con ditte operanti nell’area e che assunsero l’impegno di contribuire economicamente alla bonifica dei luoghi. Grazie a questo passaggio è stato possibile destinare oltre 10 milioni di euro dei Fondi di Sviluppo e Coesione del Ministero alle attività di messa in sicurezza della discarica di Via Le Lame a Frosinone, così come il potenziamento delle indagini epidemiologiche con la cosiddetta ‘coorte dei nati'”. Le bonifiche “sono delle ferite dei nostri territori. Abbiamo il dovere di sanare queste ferite, restituire i territori ai cittadini e alle cittadine e di pianificare uno sviluppo sostenibile che coinvolga pienamente le comunità. Come ministero della transizione Ecologica stiamo lavorando al massimo affinché per i Sin italiani si scriva finalmente una nuova pagina, lavorando insieme con le Regioni che devono essere attori principali di questo rinnovamento”.

Anna Ammanniti

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

SOCIAL
TOP NEWS