Aggiornato alle: 19:25 di Lunedi 25 Maggio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Valcomino/Cassinate – Effetto Coronavirus, dalle denunce alle sanzioni amministrative

 ULTIME NOTIZIE
Valcomino/Cassinate – Effetto Coronavirus, dalle denunce alle sanzioni amministrative
31 Marzo
21:45 2020

 

 

 

Proseguono i massicci controlli da parte delle Forze dell’Ordine contro i trasgressori delle norme anti Covid-19. Oltre alle denunce scattano anche le sanzioni amministrative. Ad Alvito sono stati fermati e controllati un 53enne di Monte San Giovanni Campano, un 51enne ed un 24enne di Vicalvi che si trovavano a bordo dei propri veicoli nelle vie del centro di Alvito senza fornire plausibili giustificazioni circa la lontananza dalle rispettive abitazioni.

A Cervaro invece, i militari della locale Stazione hanno denunciato e sanzionato amministrativamente un 49enne del posto (già gravato da vicende penali per reati di truffa, ricettazione, associazione a delinquere, riciclaggio, falsità in atti pubblici e privati), poiché non ha rispettato i provvedimenti dell’Autorità e per falsa dichiarazione a Pubblico Ufficiale.

In sostanza il predetto, fermato alcuni giorni fa nel corso dell’attività di controllo anti Covid-19, ha attestato falsamente di essersi allontanato dalla sua abitazione per recarsi al supermercato e, successivamente, presso la Caserma della Guardia di Finanza di Cassino per ottemperare alla prescrizione imposta dalla misura cautelare dell’Obbligo di di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Al termine delle specifiche verifiche però, la misura riferita è risultata essere già revocata dal Tribunale di Isernia lo scorso 14 marzo. Quindi, oltre al deferimento, i militari operanti hanno sanzionato il 49enne così come previsto dall’articolo 4 del Decreto Legislativo del 25 marzo 2020 Covid-19.

Anche a Sant’Elia Fiumerapido i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato e multato una 43enne del luogo per aver dichiarato il falso a Pubblico Ufficiale. La predetta infatti, sosteneva di essersi spostata dalla propria residenza per recarsi presso un supermercato e una farmacia di Cassino. Dopo attente verifiche, i Carabinieri operanti hanno accertato che quanto riferito dalla donna non corrispondeva al vero.

Caterina Paglia

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE