Aggiornato alle: 13:15 di Sabato 28 Marzo 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

ULTIM’ORA Coronavirus – Quarantenne di origini ciociare in isolamento a Tenerife con la famiglia

 ULTIME NOTIZIE
ULTIM’ORA Coronavirus – Quarantenne di origini ciociare in isolamento a Tenerife con la famiglia
25 Febbraio
16:49 2020
La giovane donna, con suo marito e due bambini, tutti residenti a Roma, erano in viaggio nell’isola spagnola. “Siamo rinchiusi in camera da ieri sera senza cibo e con pochissime notizie ma per ora siamo abbastanza sereni”

La famiglia, che chiede di mantenere l’anonimato, era sull’isola da sabato, già bloccati a causa di una inusuale tempesta di sabbia. Questa mattina, al risveglio, finalmente convinti di poter uscire dall’albergo, hanno trovato un foglio in più lingue che li avvisava che l’hotel è chiuso in entrata e uscita per “motivi sanitari”. Immediatamente i due quarantenni hanno cercato notizie sui siti e in poco tempo hanno appreso la notizia del medico italiano, ospite del loro stesso albergo, che è risultato positivo al test per il coronavirus. “Il fatto è che siamo qui con due bimbi piccoli- afferma la madre preoccupata- e senza cibo né giocattoli, e i pannolini finiranno domani. Abbiamo provato a chiedere informazioni e alimenti ma ci hanno rimandati in stanza in attesa di notizie e degli alimenti promessi perché giustamente la cucina non è in funzione e si stanno organizzando. Per ora solo tre bottigliette d’acqua e ce la stiamo cavando con crackers e biscotti e latte in polvere che avevamo in valigia. Per fortuna l’Unità di crisi della Farnesina ci ha richiamati velocemente dopo avergli mandato una email. Ci richiameranno nel pomeriggio per aggiornarci e darci istruzioni. Non sappiamo ancora se faremo la quarantena qui o in Italia”. “Non conosciamo il medico e la sua famiglia– aggiunge il marito- siamo in pochi italiani qui a quanto ne sappiamo. Ci facciamo coraggio ed attendiamo fiduciosi”.

Andrea Tagliaferri

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE