Aggiornato alle: 22:59 di Mercoledi 21 Ottobre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

ULTIM’ORA – CORONAVIRUS: “Nessun lockdown, ecco il nuovo DPCM”. Scuola, sport, bar, palestre

 ULTIME NOTIZIE
ULTIM’ORA – CORONAVIRUS: “Nessun lockdown, ecco il nuovo DPCM”. Scuola, sport, bar, palestre
18 Ottobre
22:20 2020
(di Alessandro Andrelli) Ha parlato dopo le ore 21.30 il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per spiegare alla stampa e alla Nazione le novità del nuovo DPCM. Più potere ai sindaci per chiudere le proprie città, restrizioni per bar, ristoranti e pizzerie. Sospensione per lo sport dilettantistico e amatoriale di squadra dove c’è contatto. Possibilità della didattica a distanza e delle lezioni scaglionate nella giornata laddove necessario. Palestre e piscine aperte ma tra una settimana si faranno tutte le valutazioni per il rispetto dei protocolli ed eventuali nuovi contagi.
Ecco in sintesi le novità del nuovo DPCM, firmato in serata al termine di un domenica interminabile per il Governo Italiano.

RISTORANTI, BAR, PIZZERIE
“Fino alla mezzanotte consumo consentito ai tavoli, senza tavoli alle ore 18. Asporto e consegna a domicilio consentito fino alla mezzanotte. Al massimo 6 persone al tavolo e un cartello fuori dai locali dirà quante persone possono entrare. Sale gioco, scommesse e sale bingo aperte fino alle oree 21”.

SCUOLA
Le attività scolastiche proseguono in presenza, è un asset fondamentale. Per le superiori verranno favorite modalità flessibili con ingresso degli alunni a scuola dalle ore 9 se possibile, poi anche turni pomeridiani”.

SPORT
“Vietato lo sport da contatto a livello amatoriale e non sono consentite competizioni dell’attività dilettantistica di base. Saranno consentite attività in forma individuale, sarà consentita l’attività professionistica. Nel testo si specifica che “sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni di interesse regionali e nazionali”, mentre “l’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relativa agli sport di contatto sono consentite solo in forma individuale e non per gare e competizioni”. Restano sospese tutte le attività amatoriali, per quanto riguarda il calcio per esempio il livello regionale arriva in alcuni territori alla Prima categoria e in altri alla Seconda, quindi vengono fermate tutte le gare della Terza Categoria e in alcune regioni della Seconda. Tutto confermato invece per quanto riguarda la presenza di pubblico negli impianti sportivi, col 15% delle capienze fino al tetto massimo di mille spettatori per gli impianti all’aperto e 200 per quelli al chiuso. Sospensione invece delle partite delle scuole calcio e dell’attività di base, che potrà essere svolta solo con allenamenti con distanziamento e senza fasi agonistiche.

PALESTRE E PISCINE
“Una settimana di tempo alle palestre e alle piscine per adeguare i protocolli di sicurezza e verificarne il rispetto, non tutte li rispettano. Se questo avverrà non ci sarà ragione di chiudere le palestre, altrimenti la settimana prossima saremo costretti a chiudere attività sportiva che si svolge in palestre e piscine”.

BAR E RISTORANTI NELLE AUTOSTRADE
“Restano aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situati lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro”.

OBBLIGO DI RIUNIONI A DISTANZA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
“Nell’ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza, salvo la sussistenza di motivate ragioni di interesse pubblico; è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza”.

STOP A CONGRESSI, SAGRE E FIERE LOCALI
“Sono vietate le sagre e le fiere di comunità. Restano consentite le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale ed i congressi, previa adozione di protocolli validati dal Comitato tecnico-scientifico, e secondo misure organizzative adeguate alle dimensioni ed alle caratteristiche dei luoghi e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro”. “Sono sospese tutte le attività convegnistiche o congressuali, ad eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza”, viene disposto”.

Alessandro Andrelli

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS