Aggiornato alle: 22:53 di Venerdi 27 Novembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

ULTIM’ORA Artena – Operazione Feudo, arrestati il sindaco e l’assessore ai Lavori Pubblici (video)

 ULTIME NOTIZIE
30 Ottobre
16:32 2020
Questa mattina, alle prime ore dell’alba, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma al termine dell’inchiesta denominata Operazione Feudo, diretta dalla Procura della Repubblica di Velletri, hanno dato esecuzione a un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Velletri.

Accusati di concussione, tentata concussione, falsità ideologica in relazione all’approvazione del bilancio di previsione del Comune e abusi d’ufficio, sono finiti agli arresti domiciliari il sindaco Felicetto Angelini, l’assessore ai Lavori Pubblici Domenico Pecorari, l’allora responsabile dell’Ufficio Tecnico, il presidente di una cooperativa urbanistica a cui il Comune di Artena aveva affidato l’istruttoria dei condoni edilizi comunali. Sono stati sospesi due dipendenti del Comune, la segretaria comunale e la responsabile dell’ufficio personale e il vice comandante della Polizia Locale, indagate in totale 22 persone.  L’attività investigativa svolta dai Carabinieri della Compagnia di Colleferro agli ordini del comandante Ettore Pagnano, ha fatto emergere una pluralità di condotte delittuose integranti i delitti di concussione, tentata concussione, falsità ideologica in relazione all’approvazione del bilancio di previsione del Comune di Artena per gli anni 2018-2020 e abusi d’ufficio. Sarebbero emersi anche casi di corruzione da parte del sindaco con un ex consigliere di minoranza e dell’assessore e l’annullamento di diverse contravvenzioni per violazioni al Codice della Strada. Nell’ordinanza del gip di Velletri si legge: “Dalle indagini svolte è risultata una sistematica attività illecita di alterazione delle procedure amministrative presso il Comune di Artena per l’assunzione di lavoratori e l’assegnazione di lavori pubblici mediante il turbamento delle procedure amministrative a ciò finalizzate”, si rileva una “continua e costante ingerenza posta in essere dal sindaco e dall’assessore Pecorari nella valutazione dei dipendenti, nelle determinazioni di competenza di questi, fino alla riscossione delle multe per le violazioni al codice della strada“. Il sindaco Felicetto Angelini, al secondo mandato, aveva partecipato a varie iniziative di solidarietà in ricordo di Willy Monteiro, il giovane ucciso a Colleferro dal branco di Artena. (video Ansa)

Anna Ammanniti

 

 

 

 

 

 

 

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS