Aggiornato alle: 08:00 di 31 Maggio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

ULTIM’ORA Arpino – Due nuovi contagi, per un totale di cinque casi

 ULTIME NOTIZIE
ULTIM’ORA Arpino – Due nuovi contagi, per un totale di cinque casi
06 Aprile
18:27 2020

 

 

 

È il sindaco di Arpino, Renato Rea, ad ufficializzare la notizia di due nuovi casi di contagio da Covid-19 in Terra di Cicerone, comunicati al primo cittadino nella mattinata odierna.

Così il sindaco Rea «La circostanza mi induce a raccomandare ancora una volta di evitare di uscire di casa, a meno che non sia assolutamente necessario per esigenze lavorative, mediche o di stretta necessità. Il problema è che ognuno di noi pensa che le proprie esigenze siano indispensabili e, sulla scorta di una autocertificazione, ritiene di poter uscire di casa. Così facendo non possiamo lamentarci che altri facciano la stessa cosa, rendendo vano anche il lavoro delle forze dell’ordine che controllano costantemente il territorio».

La cittadinanza ha raccolto questo nuovo aggiornamento con particolare preoccupazione: sui social è caccia alle info, per sapere chi siano i contagiati, la zona ove risiedono, se abbiano o meno avuto contatti con la comunità, per motivi lavorativi o diversi, oppure se siano “vicini” ai precedenti casi. Legittima l’apprensione, atta ad individuare se possano esserci focolai che coinvolgano più persone. In molti lamentano la mancanza di mascherine, introvabili nei negozi di Arpino, nemmeno quelle chirurgiche. Altri ancora chiedono che si intensifichino i controlli da parte delle Forze dell’Ordine, su tutto il territorio, anche attraverso l’ausilio di volontari “autorizzati” che scoraggino gli assembramenti.

Rea aggiunge «Per le persone maggiormente in difficoltà il Comune di Arpino ha attivato, nell’ambito del progetto “Arpino Ti Aiuta”, il servizio del carrello solidale, tramite il quale il cittadino potrà donare generi alimentari, acquistandoli e lasciandoli nell’apposito contenitore, che verranno erogati alla Caritas per la distribuzione alle persone più bisognose. Alcuni esercizi commerciali già si sono attivati in tal senso e ci auguriamo che tutti aderiscano esponendo la locandina all’ingresso della propria attività».

Si ricorda alla comunità che è attivo il trasporto sociale, rivolto ai non autosufficienti o con scarsa autonomia, prevalentemente anziani o disabili, che garantisce l’accesso alle strutture di cura per visite mediche e terapie. Inoltre si può disporre della spesa a domicilio, incluso l’approvvigionamento di farmaci, con consegna presso la propria residenza, ed al pagamento delle utenze indifferibili. Tutti i servizi sono gratuiti, chiamando i numeri 0776/852135 oppure 0776/852135, attivi dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 13:00 e nel pomeriggio dalle 15:00 alle 18:00. Sempre attivo, invece, il nr. 377 9715376 per le emergenze. L’ AIPES dà supporto psicologico ed è a disposizione per l’acquisto di beni di prima necessita per le persone ultra 75enni: risponde al nr.800 400 495 dal lunedì al sabato dalle 08:00 alle 18:00 e la domenica dalle 10:00 alle 16:00. Infine la “voce amica” fornisce sostegno e consulenza psicologica agli alunni, ed alle loro famiglie, dell’Istituto Comprensivo “M.T. Cicerone”, chiamando il nr. 348 6897688.

L’invito è quello di evitare di uscire, restare presso le proprie abitazioni. Questa ultima settimana, forse anche per il trend positivo, si era abbassata la guardia: i due casi ci riportano alla cruda realtà, dimostrando che l’emergenza sanitaria non è ancora superata per cui è necessario continuare a rispettare le misure di prevenzione e contenimento in maniera scrupolosa, al fine di arginare la pandemia. Diversamente, non andrà tutto bene.
Sara Pacitto

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE