Aggiornato alle: 04:00 di Venerdi 14 Agosto 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Terracina – La Festa del Mare, con luci e colori che si riflettono sulle onde

 ULTIME NOTIZIE
Terracina – La Festa del Mare, con luci e colori che si riflettono sulle onde
15 Luglio
17:43 2020
Come ogni anno, la città di Terracina si prepara per la Festa del Mare, in onore della Madonna del Carmine e di San Rocco.

La Vergine del Carmelo e San Rocco sono particolarmente venerati dai pescatori e da tutta la marineria del litorale: la Madonna venne eletta loro patrona all’inizio del secolo scorso, mentre il Santo fu proclamato compatrono dei pescatori negli anni ’50, per cui entrambi i festeggiamenti vennero accomunati nella medesima data. Le statue vengono condotte fino al porto di Terracina e poi, dopo esser state sistemate su due rispettive imbarcazioni, ha inizio la processione sul mare con a seguito gli altri natanti. Questa fu istituita da mons. Di Manno nel 1938, sospesa negli anni della seconda guerra mondiale, oggi rappresenta uno tra gli eventi più atteso e partecipato della provincia di Latina, raggiunto da migliaia di persone, non solamente residenti ma anche fedeli, turisti, villeggianti, curiosi da ogni dove: un appuntamento che, oltre al credo religioso, rispecchia le tradizioni popolari, tra dogma e cultura.

La navigazione nel golfo, da Terracina e San Felice Circeo, è molto suggestiva perchè avviene nelle ore notturne: le luci ed i colori delle luminarie e dei fuochi pirotecnici che accompagnano il passaggio della processione si riflettono sulle onde del mare. Gli spettatori restano estasiati dallo spettacolo.
Questo il programma per la serata di domani, giovedì 16 luglio: dopo la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo mons. Mariano Crociata, si terrà il trasferimento delle Sacre Immagini della Vergine Maria e di San Rocco dalla chiesa parrocchiale del Santissimo Salvatore, che affaccia sulla centralissima piazza Giuseppe Garibaldi, fino al porto. Considerate le misure restrittive per la pubblica sicurezza, lo spostamento per le vie di Terracina avverrà senza il concorso dei fedeli. L’imbarco delle statue e la processione a mare è prevista per le ore 21:00. Come vuole la tradizione, sarà offerta una corona alla Madonna del Carmine, depositata sul fondale marino, al largo dell’insenatura. L’organizzazione avvisa che, a causa dell’epidemia ancora in corso, di concerto con le locali autorità civili, governative e diocesane, i festeggiamenti subiranno alcuni adattamenti per cui ne è obbligatorio il rispetto assoluto: in chiesa, ad esempio, potranno entrare solamente 200 persone, munite di mascherina e che non abbiano sintomi influenzali. Il personale addetto alla sorveglianza, raggiunta la capienza fissata, obbligherà la partecipazione in piazza Giuseppe Garibaldi.
Sara Pacitto

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE