Aggiornato alle: 12:31 di Lunedi 20 Maggio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Strangolagalli – Via Francigena del Sud: luogo di incontro e grande vitalità

 ULTIME NOTIZIE
Strangolagalli – Via Francigena del Sud: luogo di incontro e grande vitalità
01 Novembre
20:05 2017
Il punto 113 sulla via Francigena del Sud, si conferma sempre più luogo di incontro e grande vitalità. Nelle scorse ore, vi hanno fatto tappa la francese Julie e Juan Pablo italo argentino (i bisnonni sono di Montefano, Macerata) che condividono da anni l’innata passione per i cavalli e la natura.

Partiti diciotto mesi fa da Avignone, hanno attraversato sinora parte Francia, Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli, la Slovenia e la Croazia. Dopo aver traghettato da Dubrovnik, per problemi burocratici non sono potuti arrivare in Albania e Grecia, hanno ripreso il lento cavalcare con i loro tre cavalli Momo, Quartz e Stella con il cane mascotte Youka, da Bari risalendo l’Italia attraverso la secolare via Romea, con un cronotappa senza tempo.

In terra ciociara in tanti si sono messi a disposizione di questa gioviale coppia, tra essi l’infaticabile Achille Sangiovanni, con un insostituibile veterinario e mecenate dr. Riccardo Rigato di Cassino, i cavalieri Fernando l’Arco, Roberto Capezzone, Maria Rita Matronicola ed Onorio Levorante, nelle tappe di Roccasecca, Aquino ed Arce, hanno fornito loro un valido supporto logistico e non solo culinario a cavalieri, cavalli e cane. Provvidenziale, nella tappa strangolagallese, la presenza del maniscalco Tonino Panacci e di alcuni veterani cavalieri Giuseppe Paglia, Armando Sementilli, Marco Patriarca e Stefano Coccoli. La cordialità e disponibilità della famiglia Cinelli è proverbiale tra i pellegrini, ciclisti ed anche dei cavalieri, riuscendo a travalicare dall’estate 2011 i confini dell’accogliente e calorosa terra ciociara, così ricca di storia, arte e spiritualità. Il lento cavalcare di Julie e Juan, prosegue, dopo Casamari e Veroli, verso Anagni, Subiaco, Tivoli, Tuscia e Maremma, ove hanno intenzione di “stazionare” per l’inverno, riprendendo il loro singolare viaggiare europeo in primavera, per seguirli, visitare periodicamente la loro pagina: https://www.facebook.com/juanyjulietrip.

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE