Strangolagalli – Risanata e restaurata l’antica epigrafe di Ponte la Piana (FOTO) | TG24.info
Aggiornato alle: 09:55 di Martedi 27 Luglio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Strangolagalli – Risanata e restaurata l’antica epigrafe di Ponte la Piana (FOTO)

 ULTIME NOTIZIE
Strangolagalli – Risanata e restaurata l’antica epigrafe di Ponte la Piana (FOTO)
11 Giugno
12:31 2021

 

 

 

 

 

Un’opera di grande valore storico che torna a splendere grazie all’impegno di Corradino Vecchiarelli.

L’antica epigrafe in pietra calcarea della fontana di Ponte la Piana, a Strangolagalli, risale al 1578.
Durante il Regno di Donna Isabella d’Avalos-d’Aquino, duchessa di Monte San Giovanni e Strangolagalli, la comunità di Strangolagalli eresse una fontana, per la sorgente d’acqua, poco distante dall ponte La Piana. Proprio qui, fu collocata una pietra con inciso il testo contenente informazioni sull’opera e la data di realizzazione 1578. ‘Per alcuni secoli -racconta Vecchiarelli- quella fontana ha servito la nostra comunità. Successivamente, nel 1840, ad opera del Priore Vincenzo Tamburrini fu fatto un intervento di restauro dell’impianto. Con il passare del tempo venne abbandonata e dopo il successivo crollo delle parti murarie, l’epigrafe fu raccolta e sistemata per terra, vicino all’ingresso della Icona di S. Antonio. Negli anni ’60 mi dedicai al recupero di quelle poche testimonianze del nostro passato, alcune purtroppo andate perdute. Cosi’ pensai di salvare, contro eventuali atti vandalici o furto, la Pietra della fontana. Assieme a Michele Cinelli (Lino), la caricai sulla mia 1100 FIAT e la portammo all’interno della Casa comunale. Qui è rimasta integra fino al 2014. In seguito ai lavori effettuati nel palazzo comunale, fu traslocata nel piano sottostante la terrazza del multipiano. Un giorno, dovendo partecipare ad una passeggiata ecologica lungo il versante del ruscello della Piana, pensai di illustrare la storia di quella storica Fontana. Mi prese un colpo vedendo l’Epigrafe a pezzi. Mi riproposi, quindi, di provvedere al restauro della stessa. E cosi’ ho fatto risanando, pulendo e ricostruendo l’intero testo, coperto da residui calcarei. Per il futuro, propongo ovviamente una collocazione più sicura. Si potrebbe, ad esempio, ricostruire l’impianto murario dell’antica Fontana, inglobando l’Epigrafe (eventualmente una copia). Il mio impegno l’ho assolto, restituendo ai miei concittadini un documento storico di grande valore, sperando ora in una maggior tutela’.

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

SOCIAL
TOP NEWS