Aggiornato alle: 18:09 di Lunedi 26 Ottobre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Volley Superlega – Sora vince la “battaglia” con Padova dopo cinque set

 ULTIME NOTIZIE
20 Marzo
11:50 2017
(di Giorgio Bruni) Due ore e dieci minuti di gioco, pari al tempo che un atleta di livello impiegherebbe per coprire la distanza della maratona, sono state necessarie ieri al “PalaGlobo” a Sora e Padova per emettere il verdetto di gara2 dei playoff validi per il 5° posto.

Un match-maratona che al rush finale, ha premiato i bianconeri di Coach Maurizio Colucci: il tecnico sorano doc, si è rivelato ancora una volta amuleto per la prima squadra della sua città, conquistando una vittoria insperata dopo i primi tre set, con la Kioene Padova in vantaggio 1-2.

Nonostante la curva sud dell’Armata Volsca fosse ridotta al minimo sindacale, presente infatti una sparuta minoranza rispetto ai numeri registrati in occasione degli incontri contro le big del campionato e nel remake dell’eterna sfida alla Tonno Callipo Vibo Valentia, i pochi tifosi raccolti sulle gradinate, hanno sostenuto con grande verve Rosso e compagni.

Mattia Rosso che ha chiuso in crescendo la stagione, risultando decisivo anche di fronte alla sua ex squadra, insieme all’MVP del mese di febbraio, Rodzivon Miskevich, premiato dal general manager della Biosì Indexa Sora, Adi Lami: diciannove punti per l’esperto capitano, comprendenti quattro ace, uno dei quali si è rivelato fondamentale per il 26-24 del quarto set, che ha regalato a Sora il quinto e vittorioso set.

Partita costellata di errori da ambo le parti, momenti di tensione giustificati dall’importante posta in palio derivanti anche da decisioni arbitrali e chiamate del videocheck che hanno surriscaldato gli animi dei protagonisti sul taraflex sorano.

Simili i pensieri dei due Coach, Colucci e Baldovin, a fine gara.
“È stata una buona partita, tra due squadre che non si sono risparmiate equivalendosi per tutta la durata della gara – ha commentato Colucci – . Da parte nostra c’è stato un inizio altalenante e in alcuni momenti del terzo e quarto set abbiamo peccato un po’ in ricezione, merito dell’efficacia della loro battuta in salto rotante. Mercoledì mi aspetto una partita intensa, ma ora dobbiamo solo pensare a recuperare le energie fisiche e mentali per arrivarci al meglio. Un plauso ai ragazzi per quanto di buono hanno fatto finora”.

È stata una partita combattuta – ha spiegato Coach Valerio Baldovin – come ci aspettavamo. Torniamo a casa sconfitti perché abbiamo giocato troppo a fasi alterne. Siamo andati troppo in difficoltà in ricezione. Tutte le gare dei playoff hanno una storia a sé, mercoledì tutte e due vorremo portare a casa la posta. Sappiamo quindi che dobbiamo giocare meglio di quanto fatto stasera per portare a casa il match”.

Mercoledì la terza e decisiva “battaglia” alla “Kioene Arena” di Padova. Sarà il quinto capitolo della saga Sora vs Padova. Un finale che regalerà alla vincente il pass per giocarsela con la Calzedonia Verona.

BIOSÌ INDEXA SORA – KIOENE PADOVA 3-2

BIOSÌ INDEXA SORA: Seganov 4, Miskevich 27, Kalinin 8, Rosso 19, Gotsev 15, Mattei 5, Santucci (L), Marrazzo, Sperandio, Tiozzo n.e., De Marchi n.e., Lucarelli n.e., Corsetti (L) n.e., Mauti n.e.. I All. Maurizio Colucci. B/V 11; B/P 20; Muro 9.

KIOENE PADOVA: Zoppellari 1, Giannotti 17, Averill 2, Volpato 10, Fedrizzi 15, Marr 20, Balaso (L), Shaw 2, Bassanello n.e., Koncilja 3, Milan 1, Link n.e., Sestan n.e.. I All. Valerio Baldovin; II All. Nicola Baldon. B/V 4; B/P 23; Muro 11.

ARBITRI: Cerra Alessandro, Zavater Marco.

ADDETTO AL VIDEO CHECK: Diana.

SEGNAPUNTI: Virgili.

PARZIALI: 25-20 (’24); 22-25 (‘28); 23-25 (’2); 26-24 (’30); 15-11 (‘21).

SPETTATORI: 500 circa.

Giorgio Bruni

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE