Volley – Globo BPF Sora, arriva Andrea Pozzi. Sarà lui il nuovo preparatore atletico | TG24.info Sport
Aggiornato alle: 21:53 di Venerdi 18 Giugno 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Volley – Globo BPF Sora, arriva Andrea Pozzi. Sarà lui il nuovo preparatore atletico

 ULTIME NOTIZIE
Volley – Globo BPF Sora, arriva Andrea Pozzi. Sarà lui il nuovo preparatore atletico
14 Agosto
14:00 2015
Con il passare dei giorni si va pian piano formando lo staff tecnico che guiderà i ragazzi di Patron Giannetti nella prossima stagione, dopo la conferma di Fabio Soli come coach è di poche ore fa la notizia dell’arrivo di Andrea Pozzi, a lui il compito di gestire la preparazione atletica del roster volsco.

Un volto nuovo quest’anno nello staff tecnico della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, ad affiancare coach Soli arriva il preparatore atletico Andra Pozzi.

Una lunga carriera, importante la sua esperienza nel mondo del volley, passione e volontà lo hanno portato ad occuparsi  di molte realtà dalle prime esperienze alle giovanili, alle grandi squadre in A1 e perfino la Nazionale a fianco a grandi professionisti. L’ avventura nel mondo della pallavolo inizia nel 1996 come assistente all’Auselda Roma, seguono, poi, gli anni nel vivaio della Piaggio Roma e le esperienze da tecnico nel Frascati e nel Cus Roma. Dal 2002 al 2005 si occupa del Latina (A1), dalla squadra pontina ha inizio la sua attività di preparatore atletico, successivamente il passaggio al Vibo Valentia e qui la conoscenza con Mauro Berruto che lo vorrà sempre a suoi fianco per i successivi 7 anni coinvolgendolo nella gestione di team come il  Panatinaikos (Grecia), la Lube Banca Marche Macerata e perfino la Nazionale Finlandese  e dal 2011 al 2014 l’ esperienza con gli azzurri nella nostra Nazionale, periodo (2011-2013)  in cui ha lavorato anche con  coach Lorenzo Bernardi  nel  Jastrzębski Wegiel (Polonia).

Doppio lavoro quest’anno per lui, oltre alla cura della preparazione atletica dei ragazzi del volley sorano sarà impegnato  come primo allenatore, per il secondo anno consecutivo, nell’ Hydra Volley Latina in Serie B1 ma il duplice ruolo non lo spaventa: “Nella fase iniziale di stagione, che è poi quella più complicata della preparazione perché mossa da grandi ritmi di lavoro, assieme a coach Fabio Soli abbiamo deciso di sviluppare il lavoro nei week end. Chiederemo quindi ai ragazzi di allenarsi il sabato e la domenica, giorni in cui Fabio riuscirà a rientrare più di qualche volta dai suoi impegni con la Nazionale e io a dividere e conciliare i miei doveri con l’Hydra. Durante l’anno poi sarà più semplice anche grazie all’aiuto di un’altra persona fidata che entrerà nello staff tecnico, oltre alla mia presenza che sarà più costante in orari e giorni alternati a quelli di Latina. A chi chiede quale sia la differenza tra preparatore atletico e allenatore risponde dicendo: ” Sicuramente ci sono grandi differenze, ma quello che cercherò di fare sia con il team di Serie A2 che con quello di B1 sarà di dare loro una organizzazione che sia il più vicino possibile all’alto livello, a quello di una Superlega o di una Nazionale. E questo potrà essere possibile con l’aiuto e la collaborazione di un valido staff tecnico e dei giocatori professionisti”.  Pensando poi alla suo nuovo impegno alla Globo afferma: “Con il mio lavoro cercherò di dare agli atleti le condizioni migliori al fine di avere meno infortuni possibili facilitando anche il lavoro dell’allenatore perché poi è lo sviluppo dell’allenamento tecnico che fa sì che la squadra sia più o meno forte. Tra i ragazzi conosco già qualcuno come Mattia Rosso col quale ho collaborato in Nazionale e posso dire che è un gran bell’atleta. È una squadra mediamente giovane ma ben messa fisicamente, cosa che sicuramente faciliterà molto il mio lavoro. Chiaramente manca ancora l’opposto che, per caratteristiche del suo ruolo, potrebbe far fare il salto di qualità al Sora anche dal punto di vista fisico” , ma cosa ancora più bella e più importante :”Sono contento di entrare a far parte della Globo, esaltato di questa scelta, e l’idea di lavorare con Soli mi piace tanto”.

La redazione

LE PIU' LETTE