Serie B – Verso Frosinone vs Ascoli, D. Ciofani: “Servirà pazienza e la spinta dei tifosi” | TG24.info Sport
Aggiornato alle: 22:23 di Martedi 18 Maggio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Verso Frosinone vs Ascoli, D. Ciofani: “Servirà pazienza e la spinta dei tifosi”

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Verso Frosinone vs Ascoli, D. Ciofani: “Servirà pazienza e la spinta dei tifosi”
15 Febbraio
12:52 2018
Consueta conferenza stampa infrasettimanale per il Frosinone Calcio.

A presentarsi davanti ai microfoni il bomber Daniel Ciofani, che è tornato innanzitutto sulla trasferta di Bari: “La partita è stata decisa da un episodio, noi abbiamo fatto la partita mentre loro avevano paura e si sono difesi a oltranza, cercando le ripartenze che comunque siamo stati bravi a limitare. È mancata la zampata vincente, capita anche al Real o alla Juve di non riuscire a far gol, comunque ci abbiamo sempre provato, a volte con buone trame, altre con un po’ troppa confusione.

Successivamente il discorso si è spostato sul prossimo impegno dei giallazzurri: “Con l’Ascoli bisognerà tanta pazienza e muovere velocemente la palla per trovare spazi al centro o sugli esterni. Dovremo cercare di sfruttare le nostre caratteristiche individuali: i calci da fermo, i cross, i tiri dalla distanza. Sappiamo come metterli in difficoltà, anche con il sostegno dello stadio che ci spinge sempre, non si dovrà forzare la giocata, sarebbe questo l’errore più grave perché si rischia di andare in confusione. Anche con il Pescara, quando il primo tempo non era stato buono, siamo rimasti calmi e un episodio ha incanalato la partita sui binari giusti”.

Infine un monito per il prosieguo della stagione: “Chi si guarda indietro non può fare questo lavoro, bisogna gettare lo sguardo in avanti e pensare solamente a noi stessi perché siamo una squadra forte, un gruppo affiatato. Pensiamo però a una partita per volta, non alle tre in casa che ci separano dal Palermo perché lo scorso anno furono proprio le due gare interne consecutive a metterci in difficoltà”.

 

Roberto Caporilli

LE PIU' LETTE