Aggiornato alle: 22:45 di Lunedi 16 Settembre 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Pordenone vs Frosinone -2, conferenza Nesta: “L’emozione della prima di campionato. Subito risultato!”

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Pordenone vs Frosinone -2, conferenza Nesta: “L’emozione della prima di campionato. Subito risultato!”
24 Agosto
12:28 2019
(di Alessandro Andrelli) Vigilia di campionato per il Frosinone che farà l’esordio in campionato a Udine con la neo promossa Pordenone.

Emozionato per l’esordio?
“Un po’ d’emozione c’è, inizia una nuova avventura. Prima di ogni grande stagione c’è emozione, curiosità nel sapere che stagione sarà. Non ci possiamo rendere conto del valore e delle ambizioni di questo gruppo se non arriviamo a questo punto della stagione. Tutti abbiamo voglia di giocare e vedere le nostre reali potenzialità”.
Il grave infortunio (rottura mandibola sarà operato oggi!) del difensore Szymiński richiederà un intervento sul mercato?
Non credo che sia necessario tornare sul mercato. Aspettiamo il ragazzo, consapevoli della gravità del suo infortunio. Abbiamo valide soluzioni alternative, con giocatori che possono adattarsi in ruoli differenti”.
Chi verrà in gruppo?
Rohden non credo ci sarà. Ha aspettato molto per la destinazione e quindi ci vorrà un po’ di tempo per ritrovare la condizione. Haas si è allenato di più ed è più pronto, era nel gruppo dell’Atalanta. Anche Eguelfi è in buone condizioni. Paganini è sta influenzato ma ora sta bene e ci sarà. Dionisi si è allenato negli ultimi due giorni ma sta meglio e verrà con noi a Udine.
Si è notata una continuità negli uomini fin0ra schierati, vale a dire nelle scelte fatte. Varrà lo stesso in campionato?
“Spero sempre che i giocatori mi possano mettere un dubbio durante gli allenamenti. Tutti devono desiderare la maglia. Spero sempre ci siamo l’imbarazzo della scelta”.
Motivazioni e richieste, sarà una gara molto insidiosa con il Pordenone?
“Parto dall’ultima di Coppa Italia. Sulla carta facile, ma se uno legge bene la partita ci sono stati dei cali che non ci possiamo permettere. Queste pause si pagano. Credo sempre alla squadra di tenere un ritmo più alto. L’entusiasmo, come ieri il Pisa, e ti mettono in difficoltà, come è successo. Il Pisa ieri ha messo in difficoltà il Benevento (0-0)”.
Il cammino fatto da luglio a oggi è in linea con le aspettative? Che percentuale di condizione?
Dove stiamo stiamo (ride ndr), quest’anno per me è differente rispetto a un anno fa a Perugia. Finora abbiamo fatto bene, le prestazioni le abbiamo viste. Mentalmente la squadra c’è. Consapevole della propria forza. Quindi sono fiducioso.
Quanto è importante partire con il piede giusto?
“E’ fondamentale per me partire bene, se inizi a zoppicare non va bene. Lo staff è importante, certo, per me lo è tantissimo. Bisogna saper gestire bene la squadra e una stagione così lunga”.
Che squadra è il Pordenone, cosa la preoccupa?
“L’entusiasmo è ciò che mi preoccupa di più. Le prime partite sotto il punto di vista mentale. L’aspetto tecnico è differente, noi siamo forti e con questo dovremo pareggiare il nostro entusiasmo”.
Nuove regole quest’anno anche per gli allenatori (ammonizione ed espulsione come per i giocatori in campo!)
“Condivido un po’ tutto e un po’ di meno quello che è stato deciso, nel senso che ci sono novità giuste e altre che magari non considero così importanti. Dovrò prendere un po’ il tiro, specie per le ammonizioni, lo scorso anno a inizio campionato fui espulso parecchie volte, spero dii adeguarmi. Lo staff spero e penso mi dia una mano, altrimenti sarà un problema (ride ndr!)”.

Alessandro Andrelli

 

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE