Aggiornato alle: 17:36 di Lunedi 15 Luglio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Ipotesi sui nuovi gironi: Cassino con le altre laziali, le pugliesi e le campane

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Ipotesi sui nuovi gironi: Cassino con le altre laziali, le pugliesi e le campane
12 Luglio
10:21 2019
Inizia a profilarsi all’orizzonte la divisione nei quattro gironi delle squadre che prenderanno parte alla Serie B 2019/20.

Rispetto agli anni passati, le formazioni del centro-sud iscritte alla cadetteria potrebbero essere “smistate” in maniera differente. Dalla riunione avvenuta nei giorni scorsi fra il Settore Agonistico della FIP e i rappresentanti di LNP, è venuta fuori una proposta che supera la suddivisione fra Sud-Est e Sud-Ovest che aveva caratterizzato le scorse stagioni. La Virtus Cassino dovrebbe essere inserita nel Girone D insieme alle altre sei laziali, a quattro campane (fra le quali però non dovrebbe esserci Avellino, sempre che la sua domanda di ammissione venga accettata), Matera e le quattro pugliesi. Nel Girone A le cinque piemontesi, le sette toscane, le tre siciliane e appunto la Scandone; nel Gruppo B tutte le 11 lombarde insieme alle quattro venete e all’unica friulana; infine il Gruppo C con le sei emiliane, le sette marchigiane e le tre abruzzesi. Una soluzione, questa, che evita la divisione delle lombarde e salvaguarda la gran parte dei derby regionali.

Nella riunione si è parlato anche dei ripescaggi: i quattro posti liberi dovrebbero essere occupati da Pozzuoli, Mestre e Alessandria oltre, come detto, ad Avellino. Barcellona Pozzo di Gotto ha rinunciato mentre la posizione del club irpino dovrà essere verificata: nel caso in cui la Scandone non venisse accettata, sarebbe necessario riaprire i termini dei ripescaggi. L’eventuale sostituta, però, resterebbe con tutta probabilità nel Girone A.

La composizione del Girone D, dunque, dovrebbe essere la seguente: Matera, Palestrina, Luiss Roma, Stella Azzurra Roma, Formia (neopromossa), Valmontone, Cassino, Scauri, Salerno, Caserta, Pozzuoli (ripescata), Partenope Sant’Antimo (neopromossa), Bisceglie, Corato, Nardò, Ruvo (neopromossa).

A decretare definitivamente la suddivisione sarà il Consiglio Federale del 16 Luglio, nel frattempo però le tre compagini siciliane (Palermo, Costa d’Orlando e Torrenuova) hanno già emesso un comunicato in cui auspicano che il loro accoppiamento con formazioni piemontesi e toscane rimanga un’indiscrezione giornalistica e non si tramuti in realtà.

Tags

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE