Aggiornato alle: 10:15 di Lunedi 14 Ottobre 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Frosinone vs Venezia 1-1, Nesta: “Ci manca l’entusiasmo, accettiamo le proteste dei tifosi”

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Frosinone vs Venezia 1-1, Nesta: “Ci manca l’entusiasmo, accettiamo le proteste dei tifosi”
20 Settembre
23:40 2019
(di Alessandro Andrelli) Dopo il pari dello “Stirpe” tra Frosinone e Venezia, per i canarini, in sala stampa a parlare è il tecnico Alessandro Nesta. Ecco le sue dichiarazioni.

Come sta Dionisi?
“Ha preso un colpo forte, non l’ho visto dopo essere uscito dal campo. Sta facendo gli accertamenti”.
Quattro punti in quattro partiti, media salvezza. Il gioco non è piaciuto granché?
“Sicuramente oggi a livello di gioco, soprattutto nel primo tempo non abbiamo fatto una buona partita. Chi meritava alla fine di vincere sono certo eravamo noi. Il Venezia ha fatto poco, noi molto di più. E’ un momento in cui non siamo liberi, siamo pesanti di testa. Cercheremo di analizzare la situazione. Non abbiamo raccolto ciò che dovevamo”.
Perché la squadra ha giocato dopo essere andata sotto?
“Per trovare continuità bisogna trovare mentalità vincente. Le troppe delusioni del passato vanno cancellato. Lo dico dal primo giorno che sono arrivato. La mentalità è importante, ma non è facile. Dovremo tutti essere bravi, e trovare più entusiasmo”.
Brighenti a destra, una novità?
“Volevo cambiare qualcosa, era un po’ più alzato e qualche spazio lo abbiamo trovato tra le linee. Qualche palla l’abbiamo sfruttata. Io penso che lo spirito combattivo sia arrivato nel finale. Dobbiamo crescere, non ci nascondiamo. Poi valuteremo il resto”.
La contestazione dei tifosi a fine partita con fischi e cori, può essere un pungolo (problema!)?
“La squadra va motivata. Per me e per tutti è stato un schiaffo. Noi lo accettiamo, e parlo di quanto fatto dai tifosi a fine partite. Non abbiamo paura ne soprattutto siamo poco umili”.
Difficoltà nel dare le indicazioni, o nel recepire da parte della squadra?
“Credo che abbiamo fatto partite migliori. I risultati danno serenità e coraggio. Non abbiamo giocato bene, questo è vero. E’ un momento nel quale non stiamo ottenendo risultati e questo ci pesa un po’. Per me si risolve tutto ritrovando entusiasmo e serenità. Da inizio anno siamo partiti bene come gioco, specie in Coppa, in questo momento stiamo un po’ calando, la squadra deve trovare serenità”.
Come preparare la gara di martedì con il Perugia?
“Si cerca di fare il meglio, e motivare la squadra, creando una mentalità vincente e il piacere di giocare nel migliore dei modi. Bisogna trovare le giuste motivazioni e il giusto agonismo. Dobbiamo migliorare e lo sappiamo benissimo”.
Più cattiveria nell’approccio?
“Non abbiamo solo palleggiato, o forse meno di altre volte”.
Condizione di Ciano e dell’attacco che sta facendo veramente poco?
“Ci sono stati tanti errori. Il lavoro tattico non è solo questo. E’ l’entusiasmo a fare la differenza. Le neopromosse vanno tutte benissimo, proprio perché hanno entusiasmo. Mi ripeto e non voglio giustificare nessuno. Dopo una stagione andata male, occorre resettare e non è facile farlo in poco tempo. Questo per me è quello che ci risulta più difficile oggi”.

Alessandro Andrelli

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE