Serie B – Frosinone vs Benevento 2-3, pagelle: Brighenti e Dionisi non bastano, disastro Gori e Krajnc | TG24.info Sport
Aggiornato alle: 15:33 di Sabato 23 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Frosinone vs Benevento 2-3, pagelle: Brighenti e Dionisi non bastano, disastro Gori e Krajnc

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Frosinone vs Benevento 2-3, pagelle: Brighenti e Dionisi non bastano, disastro Gori e Krajnc
24 Luglio
22:55 2020
Il Frosinone cade ancora, cedendo in casa al già promosso Benevento.

Troppo discontinua la truppa di Nesta che per larghi tratti del primo tempo lascia campo agli avversari. Il Benevento ne approfitta e si limita a gestire nella ripresa, di fronte a un Frosinone che quanto meno reagisce a livello nervoso ma non riesce a trovare le giocate giuste per raddrizzare il risultato.

Squadra confusa e priva di certezze, specialmente nel reparto difensivo ma soprattutto a livello mentale, con l’ennesimo black out stagionale che anche stavolta costa una sconfitta.

Le pagelle di Tg24Sport.

FROSINONE (3-4-1-2)

Bardi 5,5: non convince nella parata che conduce al palo di Caldirola.

Brighenti 7: con una serie di chiusure bellissime riesce a tenere a galla la difesa del Frosinone che sbanda pericolosamente, meraviglioso l’anticipo che poi conduce al suo gol personale.

Szyminski 4,5: complice nell’erroraccio che consente al Benevento di andare in vantaggio, spesso in ritardo negli interventi.

Krajnc 4: serata da incubo. Si perde Caldirola su ogni calcio piazzato e buca totalmente l’anticipo in occasione della terza rete campana.

Salvi 5: condizioni fisiche tutt’altro che eccezionali, come dimostra la gran fatica nel coprire la fascia come fatto nelle uscite precedenti.
(76’ Tribuzzi 5,5: la sua presenza si nota solamente per i falli e per qualche azione personale, scollegata dal resto della squadra)

Gori 4,5: gravissimo l’errore che spiana la strada al Benevento, in mezzo al campo arranca molto più che in altre occasioni.
(61’ Maiello 5,5: ancora un po’ troppo compassato ma almeno mette ordine in mezzo al campo)

Haas 5: si propone troppo poco e le sue giocate sono eccessivamente scolastiche.

Beghetto 5: cross troppo prevedibili, non punta mai l’uomo né riesce ad arrivare al fondo, il motorino di inizio stagione è ormai un lontano ricordo.

Ciano 5: non riesce mai a trovare la posizione né a incidere come suo solito.

(46’ Paganini 6,5: dà vivacità alla manovra giallazzurra portando gamba e capacità d’inserimento)

Dionisi 7: per distacco il migliore in campo, sempre nel vivo del gioco, riesce spesso a rendersi pericoloso senza che la difesa beneventana riesca mai a prendere contromisure.

Novakovich 6: pochi acuti ma l’azione che porta al gol di Brighenti è da applausi.
(66’ Ardemagni 5: sempre, letteralmente sempre, anticipato dai difensori avversari)

Mister Nesta 5: non aveva molte alternative ma la scelta di far giocare Ciano più avanzato di Dionisi non convince, così come appare incomprensibile la perenne esclusione iniziale di Paganini. Aggiusta il tiro con i cambi ma il black out nel finale del primo tempo è un campanello d’allarme impossibile da ignorare.

BENEVENTO (4-3-3): Montipò 5.5, Maggio 6.5, Tuia 6.5, Caldirola 6.5, Barba 6, Kragl 6.5 (71’ Hetemaj), Schiattarella 6.5, Tello 6.5 (83’ Del Pinto s.v.), Improta 6.5 (83’ Pastina s.v.), Di Serio 6.5 (65’ Moncini), Sau 6 (71’ Insigne). Mister Inzaghi 6.5.

Arbitro Sozza 6: gestisce senza patemi una gara priva di episodi complicati.

 

Roberto Caporilli

LE PIU' LETTE