Aggiornato alle: 10:15 di Lunedi 14 Ottobre 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Frosinone vs Ascoli -1, Nesta: “Umiltà e determinazione. Mercato? Mi aspetto quello che dicono tutti”

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Frosinone vs Ascoli -1, Nesta: “Umiltà e determinazione. Mercato? Mi aspetto quello che dicono tutti”
31 Agosto
12:12 2019
(di Alessandro Andrelli) Dopo la gara con il Pordenone, e l’inaspettato ko per 3-0 il Frosinone ospita domani sera, ore 20.30 l’Ascoli, nell’esordio stagionale allo “Stirpe” di Frosinone. Ecco le dichiarazioni del tecnico del Frosinone, Alessandro Nesta, in presentazione della sfida di domani.

Occorre una reazione dopo la gara di Pordenone e dopo le sue dichiarazioni?
“L’analisi dopo la gara è stata dettata dalla prestazione. Posso fare una critica perché non penso che nascondersi serva a qualcosa. Tutti hanno fatto molta confusione, giocando sottoritmo. Dovevamo giocarla in maniera differente. A centrocampo stiamo aspettando che i nuovi entrino in condizione. Stiamo proseguendo sulla buona strada, ma ci vorrà ancora del tempo. E’ una questione mentale che dobbiamo superare. Non dico che siamo la squadra più forte del torneo, ma siamo tra le squadre che possono considerarsi “ottimi collettivi”. Se avremo la giusta mentalità potremo puntare ad un obiettivo importante. Credo che dobbiamo tornare ad essere la squadra umile che è sempre stata. Va ricordato il passato per capire come raggiungere oggi nuovi obiettivi. Io non c’ero ma so la determinazione e mentalità che è stata utilizzata negli anni passati. Occorrerà umiltà e determinazione, che vende cara la pelle contro qualsiasi avversario”.
Cambi contro l’Ascoli?
“Non lo so ancora, valuteremo e vedremo”.
L’attacco del Frosinone deve necessariamente essere quello?
Credo che l’attacco prima di Pordenone ha fatto bene. Citro e Trotta avevano sempre fatto bene, Dionisi po non è ancora al meglio”.
Perché utilizzare Paganini in un ruolo non suo, nel quale chiaramente viene adattato?
“Paganini può fare anche quel ruolo, e stiamo cercando di adattarlo anche a quello. Il ruolo secondo me può essere giusto per Paganini. Possiamo sfruttare meglio lo spazio. Quando la rosa sarà al completo vedremo cosa fare. Io vedo il percorso fatto e so che questa squadra può fare molto”.
Si è lavorato molto sulla testa?
“La difficoltà di Pordenone è stata proprio la testa. Bisogna mettere uno spirito diverso. Appena si scende dalla serie A è difficile. La sconfitta sono certo faccia bene e abbia fatto bene a tutti”.
Giocare con l’Ascoli non sarà semplice?
“Non dovrà passare il messaggio che giocare con l’Ascoli sarà una passeggiata, si dovrà giocare al massimo delle potenzialità”.
Dionisi come sta?
“Non ha ancora 60-70 minuti per me. Abbiamo questa partita e poi la pausa. Avrà il modo e il tempo per recuperare nel migliore dei modi”.
Si è lavorato molto sulla testa dei giocatori?
“Dopo una sconfitta del genere ci deve essere speranza. Una grande batosta può servire sicuramente da lezione. Il campionato va avanti e non bisogna parlarne più di ciò che è stato. Bisogna trovare l’equilibrio giusto. L’equilibrio è questo, cercare di lavorare in settimana per ogni avversario”.
Ultimi giorni di mercato, cosa si aspetta?
“Mi aspetto quello che si aspettano tutti, una punta. La società so che sta lavorando in questa indicazione”.
Che avversario sarà l’Ascoli?
“Squadra fisica, che ha molte idee. Squadra rognosa che va affrontata nel modo giusto. Hanno uno spirito di squadra costruito nel tempo e ben rodato. Vedremo!!!!”

Alessandro Andrelli

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE