Aggiornato alle: 16:51 di 21 Luglio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Frosinone, Stirpe: “Mercoledì l’allenatore, diverse società rischiano di non iscriversi”

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Frosinone, Stirpe: “Mercoledì l’allenatore, diverse società rischiano di non iscriversi”
16 Giugno
21:30 2019
Il presidente del Frosinone, Maurizio Stirpe, è intervenuto al ” Festival Nazionale dello Sport” in programma a Veroli.

Nel corso della kermesse il patron giallazzurro è stato intervistato da Marco Bellinazzo de Il Sole 24 Ore nella splendida cornice di Piazza Santa Salome, toccando diversi aspetti.

Il nuovo allenatore. “Ci siamo presi un po’ di tempo, resettando una settimana dopo il termine del campionato e decidendo di non proseguire con Baroni. Ho pregato i miei collaboratori di riflettere bene e trovare un profilo che deve amare il Frosinone e non i soldi del Frosinone. Entro il 19 lo annunceremo, dopodiché andremo a muoverci sul mercato con lui. Con il Centro Sportivo e lo Stadio non potremo mai partire per salvarci ma bisogna ricordarsi che la Serie A non spetta di diritto al Frosinone, che la può raggiungere soltanto con i giusti presupposti”.

L’iscrizione al campionato. “Vedete cosa succede ogni volta che si deve procedere alla iscrizione dei campionati? Un mal di pancia incredibile, una roulette dove si parte in 20 ma non si sa in quanti si arriverà. Il 24 giugno scadono i termini e saranno fino a quella data giornate bibliche. Bisognerà rispettare nuovi parametri, molto più severi, vi assicuro che non è così scontato che tutti ci riescano”.

La questione SuperLega. “Anche a formazioni come al Frosinone deve essere dato il diritto di competere, in un calcio senza retrocessioni non avremmo la possibilità di catturare l’attenzione dei tifosi allo stesso modo, il loro interesse è il futuro di questo sport. Saranno loro a decidere verso quale direzione andare ma credo che il calcio resterà un movimento popolare. Analizziamo i numeri di Sky di quest’anno: è bastata solo una frammentazione tra piattaforme televisive per determinare un calo, la Web tv è il futuro ma bisogna far assimilare queste innovazioni, altrimenti il giocattolo rischia di rompersi. Io sono contrario al fatto di ridurre il calcio alle partite di elite, abbiamo la missione di catturare la passione e il tifo della gente”.

 

RC

 

Fonte: www.frosinonecalcio.com – Giovanni Lanzi

Tags

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE