Aggiornato alle: 19:01 di Martedi 20 Agosto 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Frosinone, Salvini: “L’attaccante? Lo cerchiamo ma senza assilli”

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Frosinone, Salvini: “L’attaccante? Lo cerchiamo ma senza assilli”
14 Agosto
18:30 2019
Il direttore dell’area tecnica del Frosinone, Ernesto Salvini, è intervenuto a margine della presentazione dei tre nuovi acquisti giallazzurri: Haas, Rohden ed Eguelfi.

Salvini inizia parlando dell’ingaggio di Haas e Rohden: “Credo che con gli ultimi innesti abbiamo risolto il problema relativo ad un reparto, il centrocampo, che nella storia recente del Frosinone, ha sempre avuto problemi di quantità. Con gli arrivi di Haas e Rohden, in aggiunta alle operazioni precedenti e ai giocatori che avevamo già, siamo tra le squadre più attrezzate e nel novero delle candidate alla promozione. A livello numerico e qualitativo la linea mediana è stata composta in modo ottimale e rappresenta un autentico patrimonio per il club, sarà il campo a parlare ma abbiamo messo a disposizione del tecnico tutti i mezzi per fare bene, non possiamo che essere soddisfatti”.

Successivamente passa alla presentazione di Eguelfi: “Cercavamo un laterale con caratteristiche differenti rispetto a quelle dei giocatori che abbiamo già, con le qualità e la voglia di riscatto di Eguelfi abbiamo trovato il giusto equilibrio”

Poi il discorso si sposta sul possibile arrivo di un attaccante che andrebbe a chiudere il mercato e a impreziosire la rosa: “Personalmente, lo ripeto, non farei drammi se l’attacco restasse così: è composto da giocatori che farebbero comodo a squadre di Serie A e alle nostre concorrenti. Poi ci tengo a precisare che quando si assembla un nuovo gruppo bisogna riflettere bene, non si tratta di un mero scambio di figurine. Ad esempio, chi dice che inserendo un attaccante d’area di rigore non perderemmo qualità nelle giocate e nella manovra offensiva? Gli equilibri interni alla rosa non devono mai essere sottovalutati. Sì, valutiamo l’inserimento di un’altra punta ma comunque non ci sentiamo incompiuti. Al momento non si è visto Dionisi che considero una grande risorsa, inoltre sono un tifoso di Trotta che a breve troverà il gol e farà ricredere tutti. Comunque ci guardiamo intorno cercando il meglio, a centrocampo servivano due innesti ma ne abbiamo fatti tre per dare all’allenatore la possibilità di scegliere. Bisogna coniugare qualità e quantità dei giocatori: avere alternative significa poter contare su giocatori che non fanno rimpiangere i titolari, valutiamo giocatori affermati e giovani emergenti, in Italia e in Europa, infatti Frara la prossima settimana farà un tour per osservare dal vivo alcuni giocatori. Non vogliamo minare l’unità del gruppo che ci sta formando e appare già forte, dal punto di vista numerico un’altra punta serve ma bisognerà vedere se tutte le componenti (età e tipologia del giocatore) si incastreranno. Secondo me fra Dionisi e Trotta abbiamo già l’attaccante di riferimento, inoltre il gioco di Nesta può portare tutti i calciatori a finalizzare. In conclusione: lavoriamo per una punta che non è un obiettivo vitale e faremo una scelta estremamente ragionata.

Infine il capitolo uscite: “Potrebbe partire qualcuno a centrocampo e in difesa. Avevamo stabilito di non cedere nessuno dopo il 10 Agosto per consentire al tecnico di lavorare in modo ottimale ma potremmo valutare qualche richiesta fuori tempo massimo, proprio perché c’è un potenziale esubero numerico”.

 

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE

Sorry. No data so far.