Aggiornato alle: 15:35 di Lunedi 19 Ottobre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Frosinone, conferenza Longo: “Daremo l’anima per vincere i playoff”

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Frosinone, conferenza Longo: “Daremo l’anima per vincere i playoff”
29 Maggio
13:22 2018
(di Alessandro Andrelli) Conferenza stampa del mister del Frosinone, Moreno Longo, in attesa di conoscere quale sarà l’avversario del Frosinone nella semifinale playoff del prossimo 6 giugno. Ecco le sue dichiarazioni.

Come pensa la squadra tornerà in campo? Problema comune a tutte le squadre della post season.
“Mi aspettavo questa domanda. Solo il campo ci potrà dire se questo rinvio ha fatto bene o male al Frosinone. Dopo la serata di Foggia avrei voluto giocare subito, per scaricare a terra la rabbia di una promozione diretta sfumata all’89’. Per il resto credo che ci siamo preparati bene, anche se manca del tempo. Stiamo curando ogni dettaglio per poter vincere i playoff”.
Non sa ancora chi affronterà. Bari e Cittadella sono due squadre differenti. Quale vorrebbe incontrare?
“Non ho preferenze. Credo che i playoff siano un campionato a parte. Si gioca con gare ravvicinate, con pressione diversa, che possono incappare in errori differenti. Dovremo cercare di arrivare nel migliore dei modi”.
Cosa sta facendo per trasformare la delusione in rabbia?
“C’è stato poco da dire. Le motivazioni per tutti non sono mancate e non mancano. La dinamica con cui siamo arrivati all’ultima partita abbia fatto scaturire tanta voglia nei ragazzi di giocare questi playoff, cercando di sovvertire un dato di fatto”.
Si riparte da zero, lo stesso si potrà dire per le gerarchie?
“La logica ci dice che la condizione atletica e psicologica può fare la differenza. Con la squadra sono stato chiaro, saranno loro a dovermi mettere in difficoltà per scegliere la formazione. Tutte le gerarchie possono azzerarsi”.
Dal punto di vista tattico?
“Questa squadra ha perso un centravanti come Daniel Ciofani e questo ha fatto si che si dovesse trovare un altro assetto. Strada facendo ha perso poi l’asse portante con Maiello e Ariaudo. Per forza di cose questi tre giocatori, per caratteristiche, non avevano sostituti. Ci siamo sistemati con un 4-3-2-1 per fare l’impresa. Impresa che si è verificata per il 99%, è mancata solo la zampata finale. Su questa base, non sapendo chi sarà l’avversario, con Ariaudo e Daniel Ciofani out, stiamo cercando di recuperare Maiello, così come Crivello e Soddimo. Dovremo capire bene quale sarà il loro recupero reale”.
Alla gente che vuole bene a questo Frosinone cosa vuole dire?
“C’è da ringraziare tutti, perché nei minuti finali, quando lo sconforto e la delusione erano immensi, ci sia stato un clima positivo attorno alla squadra. Noi per primi daremo l’anima per cercare di vincere questi playoff. Non è nella nostra indole arrendersi e non lo faremo mai. Non possiamo fare altro, avere la voglia di fare i playoff da protagonisti, contro un destino diabolico che si è accanito contro questo gruppo”.
Che importanza ha avuto e ha il presidente?
“Si è sempre messo davanti a tutto e tutti e questo li fa infinito onore. La sera della gara di Foggia non mi è stato permesso di parlare, io sarei venuto, ma dopo le sue parole, da che mondo è mondo, non era il caso che io parlassi. Il senso di riconoscenza di tutti noi è nei confronti della proprietà. Difficilmente ho trovato un’ambiente del genere. Credo, sia io che i ragazzi, che lui per primo meriti una vittoria”.
Alessandro Andrelli

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE