Aggiornato alle: 18:09 di Lunedi 26 Ottobre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Empoli vs Frosinone, mister Marino: “La mia esperienza in Ciociaria? Un triste epilogo. Vietato fare concessioni domani”

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Empoli vs Frosinone, mister Marino: “La mia esperienza in Ciociaria? Un triste epilogo. Vietato fare concessioni domani”
09 Luglio
15:30 2020
Alla vigilia del match interno contro il Frosinone, in programma domani sera alle 21, il mister dell’Empoli Pasquale Marino ha risposto alle domande dei giornalisti.

Ecco le sue dichiarazioni, rilasciate ai microfoni del sito del club:

Tornare a vincere è stato importante, non essendoci ancora riusciti dopo la ripartenza. La squadra sta crescendo e domani ci troveremo di fronte a un avversario fortissimo che, come noi, ha ritrovato solo nell’ultimo turno il successo. Il Frosinone è una squadra che ha gran qualità e organizzazione, con tanti ragazzi che giocano insieme da tempo: dovremo esser bravi a curare tutti i dettagli perché quando si vanno ad affrontare certe squadre non si può concedere nulla. L’epilogo della mia esperienza a Frosinone non è stato bello con un episodio che ci ha condannato. All’andata avevamo pareggiato, nella gara di ritorno ad inizio ripresa siamo rimasti con un uomo in più e nel finale con la doppia superiorità numerica salvo poi subire un gol su una punizione da trenta metri passata in mezzo a una selva di gambe. L’epilogo, come detto, non è stato quello sperato, ma la nostra era stata una stagione importante: appena retrocessi, con molte squadre che rischiano di farlo di nuovo, abbiamo conquistato 74 punti, 21 vittorie e tanti dati positivi che purtroppo non vengono ricordati. Il mio obiettivo era quello di vincere tanto che non essendo riuscito a raggiungerlo ho scelto di chiudere lì la mia esperienza, lasciando un contratto importante per la categoria. E il presidente in quel momento ha avuto un comportamento come pochi nel calcio hanno, oltre che farmi piacere leggere nei mesi successivi le sue parole che dicevano che mi avrebbe confermato, sintomo che avevo lavorato bene durante l’anno e che si era instaurato un bel rapporto con tutti. Sono passati tanti anni, abbiamo fatto il massimo e un episodio poco fortunato ha inciso sul finale; il calcio però è questo, è imprevedibile, con una gara che avevamo gestito bene e dove solo quel gol, che purtroppo non dimentico, ci ha condannati. Tutte le gare sono importanti ma non determinanti perché restano ancora punti a disposizione. La vittoria ci ha fatto bene sotto tutti i punti di vista, dal morale al fatto che stiamo ritrovando quella consapevolezza che avevo visto nelle mie prime gare. La crescita è notevole e deve proseguire, dando continuità sia dal punto di vista del risultato che delle prestazioni per quanto visto a Venezia“.

 

E.P.

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE