Serie B – Brescia vs Frosinone, mister Nesta: “Dobbiamo riprendere il cammino che si è interrotto. Servono aggressività e determinazione” | TG24.info Sport
Aggiornato alle: 16:10 di Mercoledi 27 Gennaio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Brescia vs Frosinone, mister Nesta: “Dobbiamo riprendere il cammino che si è interrotto. Servono aggressività e determinazione”

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Brescia vs Frosinone, mister Nesta: “Dobbiamo riprendere il cammino che si è interrotto. Servono aggressività e determinazione”
27 Novembre
18:19 2020
Il mister del Frosinone, Alessandro Nesta ha parlato alla vigilia della gara contro il Brescia in programma domani alle 14.

Ecco le sue dichiarazioni, rilasciate all’Ufficio Stampa del club giallazzurro:

Tra gli indisponibili abbiamo Capuano, Szyminski si è allenato parzialmente e lamenta qualche problema alla schiena. La settimana è trascorsa cercando di limare qualche situazione in campo, dobbiamo riprendere il cammino che si è interrotto. Quanto alla partita contro il Brescia sarà difficile, contro una squadra forte. Sappiamo benissimo chi andremo ad incontrare. Servirà una partita migliore rispetto alle ultime due sotto il profilo dell’aggressività e della determinazione. A volte riusciamo ad essere più aggressivi in avanti e l’intero impianto ne beneficia. Quando si prende gol il problema è di tutti, allo stesso tempo quando non si creano tante occasioni vuol dire che la costruzione del gioco non è ottimale. E per questo è un problema che riguarda, appunto, tutta la formazione. La continuità è un problema che abbiamo avuto noi ma anche altre squadre, tranne il Benevento relativamente alla passata stagione. Lo stesso Spezia era partito malissimo, poi si è ripreso e alla fine è andato in A. Noi siamo partiti male, poi ci siamo ripresi e dopo il lockdown siamo crollati. Questo è un gruppo che ha una identità precisa, qualcuno è partito ed altri sono arrivati ma non abbiamo stravolto nulla. Quindi tante situazioni sono come quelle dello scorso anno. Dobbiamo conoscere i nostri limiti ma anche i grandi pregi che abbiamo, essere consapevoli di quelli che siamo e non mollare mai sulle nostre caratteristiche migliori. Il campionato è quello che pensavo. Difficile. E qualche squadra sta ancora cercando una identità precisa. Ciclo di gare decisivo? Si vive di cicli durante la stagione. Siamo partiti male, poi c’è stato un mini-ciclo nel quale abbiamo fatto molto bene e poi questa pausa nelle ultime due gare. Bisogna ridurre al massimo i momenti negativi che ci saranno sempre. E allungare i momenti positivi, sono quelli che poi ti permettono di avere una classifica importante. Morte di Maradona? Dispiace. Nel nostro mondo muore gente ogni giorno ma è chiaro che la scomparsa di un personaggio di questo livello fa molto clamore. E’ stato un riferimento per tutti, un giocatore fuori dal comune. Ogni parola su di lui come calciatore credo sia superflua“.

 

E.P.

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE