Serie B – Ascoli, parla il ciociaro Lanni: “Settimana particolare per me. Al Matusa sarà una guerra” | TG24.info Sport
Aggiornato alle: 21:40 di Martedi 27 Luglio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Ascoli, parla il ciociaro Lanni: “Settimana particolare per me. Al Matusa sarà una guerra”

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Ascoli, parla il ciociaro Lanni: “Settimana particolare per me. Al Matusa sarà una guerra”
08 Novembre
10:17 2016
E’ uno dei protagonisti di queste ultime annate in casa Ascoli, ma è un ciociaro doc.

Stiamo parlando del portiere Ivan Lanni, nativo proprio di Alatri, che domenica pomeriggio tornerà praticamente a casa. Ecco le sue parole in vista del match contro il Frosinone, così come riportato da ascolinews: Questa è per me una settimana diversa dalle altre perché è obiettivamente una gara particolare, ci sarà la mia famiglia al gran completo, mamma Rossana, papà Roberto, la mia ragazza Veronica, mio fratello, parenti e amici, alcuni dei quali anche tifosi del Frosinone. Sono tornato a casa per questi tre giorni di vacanza ma non voglio vedere nessuno. Immagino gli sfottò, qualche amico ha già cominciato. Preparerò la partita come tutte le altre concentrato sul lavoro di squadra piuttosto che sull’importanza che ha per me la gara. Dovremo essere bravi a replicare la partita che abbiamo giocato a Carpi. Dietro avremo il nostro bel da fare con Ciofani e Dionisi; in generale il Frosinone è squadra forte, è sceso dalla Serie A confermando gran parte dell’organico, ci sono tanti calciatori da tenere d’occhio, Soddimo e altri. Dovremo mettere in campo massima attenzione, essere reattivi su ogni palla, insomma ci aspetta anche al “Matusa” una “guerra”. Il Frosinone vuole tornare subito in massima serie, noi siamo in linea con il nostro obiettivo salvezza; dispiace per le prime partite in cui avremmo potuto fare più punti e invece siamo tornati a casa con poco o niente.  I tifosi bianconeri a Frosinone? Saranno in tanti. E’ una trasferta di un paio d’ore e poi arriva dopo il rinvio della partita con l’Entella, spero possa essere un modo per distogliere quante più persone possibile dalla situazione che si sta vivendo ad Ascoli e nei paesi limitrofi. Noi calciatori questa settimana a Grottammare l’abbiamo vissuta in modo più tranquillo rispetto alla precedente, ma tante persone hanno continuato a vivere nell’ansia. Le scosse di assestamento continuano e penso che quella di rinviare la gara sia stata la decisione migliore; una scossa, anche piccola, durante la partita in questo momento avrebbe potuto rappresentare un problema”.

[foto:corriereadriatico]

 

Nunzio Danilo Ferraioli

LE PIU' LETTE