Serie A – Stellone: “C’è entusiasmo e stiamo lavorando bene” | TG24.info Sport
Aggiornato alle: 12:20 di Giovedi 5 Agosto 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie A – Stellone: “C’è entusiasmo e stiamo lavorando bene”

 ULTIME NOTIZIE
Serie A – Stellone: “C’è entusiasmo e stiamo lavorando bene”
25 Luglio
17:40 2015
Il tecnico del Frosinone, Roberto Stellone, ha parlato in conferenza stampa di questi primi giorni di ritiro della sua squadra. Si è detto soddisfatto per la voglia e l’abnegazione che stanno mettendo in campo tutti i calciatori della rosa, nessuno escluso. In merito agli infortuni di Paganini e Soddimo, ha confermato che sono di lieve entità e la prossima settimana i due calciatori saranno di nuovo in gruppo. In merito al mercato, arriverà un attaccante. E’ questa la priorità della società ciociara.

 

Domani il Frosinone affronterà la prima amichevole della stagione, con la locale formazione di dilettanti della Sandonatese. Nella consueta conferenza stampa giornaliera è stata la volta di mister Roberto Stellone: “Stiamo lavorando bene – dice il tecnico gialloazzurro – c’è voglia, entusiasmo. I ragazzi si sono presentati tutti in ottima forma, questo è un buon segno. Sono arrivati in ritiro tutti in buona forma, questo sono certo ci aiuterà molto in questo ritiro precampionato. Stiamo recuperando Paganini, che presto si unirà di nuovo al gruppo (al massimo lunedì), Danilo Soddimo ha accusato un lieve problema muscolare, ma la cosa non ci preoccupa, visto che si tratta di un problema di lieve entità al retto femorale,  per questo lavorerà a parte, ma la prossima settimana sarà di nuovo in gruppo. Sia Paganini che Soddimo salteranno l’amichevole di domani”.

Per quanto riguarda questa nuova avventura in Serie A, chi preferisci incontrare alla prima giornata di campionato?

“E’ una domanda che mi ponete ogni anno – dice il tecnico del Frosinone Calcio – ed io risponderò sempre alla stessa maniera. Prima o poi dovremo incontrarle tutte, quindi per me non fa differenza. Pensiamo a lavorare per arrivare alla Tim Cup e poi al campionato, nella migliore condizione possibile”.

STELLONE

STELLONE

C’è stata una strategia ben precisa sulla partenza ritardata del ritiro?

“Non c’è nessuna strategia dietro la partenza del ritiro, c’è che anche gli altri anni siamo partiti in questo periodo e questo lo abbiamo ripetuto anche quest’anno, visto che la squadra ha risposto bene sotto l’aspetto fisico in questi anni. Non avendo a disposizione il campo, andremo a fare un triangolare di calcio in Albania per testare la nostra condizione e per permettere di ultimare i lavori al Matusa. I ragazzi hanno lavorato, con delle tabelle specifiche anche nei giorni precedenti all’inizio del ritiro, proprio per non farci trovare impreparati ad inizio del ritiro estivo”.

Come approcceremo in questo nuovo campionato?

“Dovremo essere pronti a capire l’atteggiamento degli avversari ad ogni partita che affrontiamo – dice Stellone – tenere i piedi per terra nei momenti positivi ed altrettanto non disperarci nei momenti negativi. Servirà un giusto equilibrio della squadra e di tutto l’ambiente. Stiamo lavorando molto a livello fisico e tattico, poi durante la settimana che anticipa le gare di campionato, penseremo ai nostri avversari. Facciamo mezz’ora/40 minuti di riunione tecnica con la squadra, per permettere ai nuovi di inserirsi nel migliore dei modi. Servirà alzare il livello di concentrazione prima e durante le gare”.

In ottica mercato s’aspetta ancora qualcosa?

“Non mi aspetto niente, siamo intervenuti dove c’era bisogno d’intervenire sul mercato, con l’arrivo di giocatori importanti, a livello numerico serve un attaccante. Ne voglio quattro, stiamo cercando di fare la scelta migliore per non sbagliare, visto gli impegni che ci aspettano da qui a fine stagione. La squadra già così è ottima. Abbiamo tempo fino alla fine del mercato per sistemare ancor di più la rosa. Floro Flores è un ottimo giocatore e lo conosco bene, ma non è lui il giocatore che stiamo trattando “.

Sui nuovi arrivati, Stellone è chiaro: “Si sono inseriti bene e stanno cercando di capire la mia mentalità di fare calcio. Sono ragazzi eccezionali che daranno il loro prezioso apporto al Frosinone. Lavorano sodo, come gli altri, per arrivare agli obiettivi stagionali.

Davide Mancini 

 

LE PIU' LETTE