Aggiornato alle: 19:15 di Mercoledi 19 Giugno 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie A – Milan vs Frosinone 2-0, Gattuso: “Decisivo il rigore sbagliato, ci ha svegliati”

 ULTIME NOTIZIE
Serie A – Milan vs Frosinone 2-0, Gattuso: “Decisivo il rigore sbagliato, ci ha svegliati”
19 Maggio
20:50 2019
Le parole del tecnico del Milan, Gennaro Gattuso, nella conferenza stampa successiva al successo interno sul Frosinone.

“La parata di Donnarumma è l’emblema della stagione – ha dichiarato l’allenatore del Milan -, ci ha tenuto in partita. È stato necessario prendere qualche schiaffo per svegliarci. Abate è qui da dieci anni, è l’unico ad aver preso le cinquine che tiravo, per me è stato un valore aggiunto, mi ha aiutato molto averlo nello spogliatoio, per due-tre anni di fila veniva sempre fischiato ma quest’anno si è tolto qualche soddisfazione, ha dimostrato che nel calcio e nella vita si può sempre migliorare, ha scoperto un ruolo che prima era impensabile, credo che può ancora dire la sua perché è molto umile. Io devo ancora prendere legnate, mi sento bravo ma sono ancora giovane, so che devo ancora migliorare, il tempo dirà ciò che potrò fare. Essere stato un giocatore importante mi ha aiutato ma il lavoro dell’allenatore è diverso, bisogna essere lucidi e saper ascoltare tutti, sei un uomo solo. In questi 18 mesi non è stata una passeggiata ma mi sono divertito. Suso? Non si può fare una stagione sempre al top, non è stato bravo abbastanza a gestire le difficoltà, voi giornalisti tre settimane non lo volevate in campo, io invece devo fare scelte in base alle caratteristiche dei giocatori e al gioco che voglio esprimere. Mi fa piacere il sostegno dei tifosi così come le presenze di oggi, penso che in questo anno e mezzo ho dato tanto, siamo sopra a Roma e Lazio e questo non è scontato. La mia riconferma? Non è un problema, di certo non andrei a vendere il pesce. Nel mio lavoro si viene giudicati per quello che si fa, ringrazio la società per avermi fatto fare questo percorso e per ora sono contento, ho commesso errori ma ho fatto anche cose positive. Quando giocavo io nelle ultime partite c’erano risultati strani, ora anche chi non ha obiettivi gioca con intensità e non toglie la gamba, mi piace molto. Poi a volte subentra la paura, ci si blocca, oggi per larghi tratti abbiamo messo in difficoltà il Frosinone solo quando Abate portava la palla, quest’anno spesso quando serviva qualcosa in più siamo mancati. Il rigore sbagliato del Frosinone ci ha dato fiducia, è servito un episodio per svegliarci, lì è scattato qualcosa.

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE