Serie A – Le verità di Stirpe: “Prenderemo un centrocampista e un attaccante dall’estero. Ciofani e Gori via? Idiozie” | TG24.info Sport
Aggiornato alle: 16:00 di Lunedi 2 Agosto 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie A – Le verità di Stirpe: “Prenderemo un centrocampista e un attaccante dall’estero. Ciofani e Gori via? Idiozie”

 ULTIME NOTIZIE
Serie A – Le verità di Stirpe: “Prenderemo un centrocampista e un attaccante dall’estero. Ciofani e Gori via? Idiozie”
16 Gennaio
12:32 2019
Durante la presentazione dell’Hall of Fame all’interno dello stadio Benito Stirpe, ha parlato il presidente del Frosinone, Maurizio Stirpe.

Queste le parole del presidente così come raccolto dalla nostra redazione:

“Volevamo togliere nove giocatori e prenderne 4. Uno è stato reinserito, parliamo di Sammarco, per volontà del mister. Ardaiz, Soddimo, Vloet, Crisetig, Hallfredsson, Besea, Matarese e Perica. Prenderemo oltre a Valzania un attaccante e un centrocampista. Facundo Ferreyra? Può venire al 50%, se non verrà lui arriverà un potenziale identico. Samaris? Potrebbe venire ma non è la sola soluzione. Cessioni? Ciofani e Gori, hanno fatto la storia e continueranno a farla. Quando si parla di cessioni, devono essere loro ad andar dai tifosi e dire di voler andare via. Per alcuni giocatori particolari vale questa regola. Dopo di che se viene qualcuno e ce li chiede noi non prendiamo in considerazione nessuna trattativa. Io direi che faremmo bene a toglierli proprio dai giornali. Salvini ha già smentito, Capozucca ha smentito e si continuano a dire idiozie. Dobbiamo alzare l’asticella e cercare di fare il possibile per salvare il campionato. Dopo il 15 febbraio inizierà il nostro campionato vero. Entro il mese di marzo si capirà se potremo fare il nostro campionato. Come mai tanti nomi dall’estero? Abbiamo sondato anche il mercato italiano ma troviamo tante difficoltà. Ci sono valutazioni differenti da quelle che per noi sono possibili. Guarderemo più all’estero perché c’è più scelta. Soddimo? Ha costituito gioie e dolori di questa società per sei anni. Quando ci sono giocatori di una certa età, la società ci pensa bene prima di rinnovare un contratto. In estate non c’è stata la possibilità e ora lo abbiamo aiutato a trovare una nuova squadra. Bilancio economico? Non mi vedrete mai fare i 100 metri ma la maratona e bisogna avere i fondamentali giusti. Le regole sono cambiate molto e i parametri vanno rispettati moltissimo. Il Frosinone cerca di farsi il meno male possibile, e ancora deve fare richiesta al suo azionista di maggior riferimento per poter soddisfare le sue esigenze”.

 

NDF

LE PIU' LETTE