Aggiornato alle: 22:57 di Martedi 26 Marzo 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie A – Frosinone vs Atalanta 0-0, pesante multa per insulti e sputi al guardalinee

 ULTIME NOTIZIE
Serie A – Frosinone vs Atalanta 0-0, pesante multa per insulti e sputi al guardalinee
26 Gennaio
17:36 2016
Pesante multa del giudice sportivo ai danni della società Frosinone Calcio dopo gli insulti e spulti nei confronti dell’assistente, sotto il settore dei distinti. Fortunatamente non c’è stata la squalifica, come purtroppo ieri avevamo scritto come effetto drastico, dopo la diffida ricevuta a dicembre contro il Chievo Verona. Oltre alla pesante ammenda c’è anche un episodio da “prova televisiva” che riguarda Danilo Soddimo che per fortuna non ha avuto alcuna conseguenza per il centrocampista gialloazzurro. Ecco le decisioni del giudice sportivo Tosel dopo Frosinone-Atalanta.

Gara soc. FROSINONE – soc. ATALANTA Il Giudice Sportivo, ricevuta dal Procuratore federale rituale segnalazione ex art. 35 1.3) CGS (mail delle ore 12.19 del 25 gennaio 2016) in merito al comportamento tenuto al 27° minuto del secondo tempo dal calciatore Danilo Soddimo (Soc. Frosinone) nei confronti del calciatore Jasmin Kurtic (Soc. Atalanta); acquisite ed esaminate le relative immagini televisive (Infront), di piena garanzia tecnica e documentale; osserva: le immagini televisive documentano che, nella circostanza segnalata, il calciatore frusinate, nel corso di un vivace contrasto di giuoco “ spalla contro spalla”, con l’evidente intento di ostacolare l’avanzare del calciatore bergamasco protendeva verso il basso il braccio destro, avvinghiando l’addome dell’antagonista. La sua mano si posizionava sulla zona pubica del calcatore atalantino, che sia accasciava dolorante al suolo, mentre l’azione proseguiva con il pallone in possesso di altro calciatore nero-azzurro, senza alcun intervento da parte dell’Arbitro. Su richiesta di questo ufficio, il Direttore di gara dichiarava (mail delle ore 14.21 del 25 gennaio 2016): “A seguito della vostra richiesta telefonica dichiaro quanto segue: al 27° circa del secondo tempo c’è stato un contrasto di gioco tra i calciatori Soddimo e Kurtic. L’azione è velocemente proseguita nella metà campo del Frosinone ed io ho seguito lo sviluppo del gioco in quanto un calciatore dell’Atalanta si è impossessato del pallone. Non ho potuto pertanto controllare i due calciatori precedentemente indicati in quanto lontani dal mio campo visivo”. Ritiene questo Giudice che le immagini televisive disponibili, in mancanza di una essenziale “ripresa frontale”, non consentono di esprime un sicuro giudizio, nell’esclusione di ogni ragionevole dubbio, sull’intenzionalità e sull’intensità della compressione esercitata sul “basso ventre” del calciatore atalantino, non potendosi escludere che gli effetti dolorosi siano stati la conseguenza di un gesto compiuto per finalità agonistiche, non connotato da quella intenzionalità lesiva che costituisce l’essenza della “condotta violenta”. E in dubio pro reo. P.Q.M. delibera di non dottare alcun provvedimento sanzionatorio in merito alla segnalazione del Procuratore federale circa la condotta del calciatore Danilo Soddimo (Soc. Frosinone).

* * * * * * * * * Ammenda di € 30.000,00 : alla Soc. FROSINONE per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, indirizzato ad un Assistente cori e grida insultanti e per avere, nel corso del secondo tempo, indirizzato numerosi sputi allo stesso Ufficiale di gara, che veniva reiteratamente colpito alla schiena ed al capo; con recidiva specifica (cfr CU 99 del 9 dicembre 2015); sanzione attenuata ex art. 14 in relazione all’art. 13 comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

CALCIATORI NON ESPULSI SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
 GORI Mirko (Frosinone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

Alessandro Andrelli

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE