Pallanuoto B – La Rari Nantes Frosinone raggiunge la finale playoff | TG24.info Sport
Aggiornato alle: 19:39 di Giovedi 16 Settembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Pallanuoto B – La Rari Nantes Frosinone raggiunge la finale playoff

 ULTIME NOTIZIE
Pallanuoto B – La Rari Nantes Frosinone raggiunge la finale playoff
02 Luglio
09:55 2021
La Rari Nantes Frosinone vince 7-12 a Salerno sul campo della Basilicata Nuoto 2000 e centra una storica finale promozione per l’accesso in serie A2.

I gialloblù vanno sotto 3-0 al primo tempo, soffrono, lottano senza mollare mai un centimetro e – passo dopo passo – si prendono la partita. Grandissima prova di squadra e di carattere, culminata in un risultato forse troppo ampio per i padroni di casa, ma meritato dai nostri ragazzi.

La cronaca

Per cinque minuti non segna nessuno: tanti controfalli da una parte e dall’altra, sono gli arbitri ad alzare il ritmo del match. Su uno di questi, segna la Basilicata: 1-0. I padroni di casa ci credono: in poco più di un minuto, Calì realizza un rigore, Sciubba un uomo in più. È 3-0, doccia fredda per la Rari Nantes Frosinone. Ci pensa D’erme a fine parziale a sbloccare i suoi: è 3-1 al primo riposo.

I gialloblù entrano in vasca con altro piglio. Esposito conquista e realizza da palo 6 una superiorità, depositando in rete un cioccolatino di Barberini, 3-2. La Basilicata non molla e segna ancora, ma Mele guadagna e realizza il rigore che tiene in scia i suoi, 4-3. Forse l’unica distrazione difensiva di giornata porta al 5-3 per i padroni di casa. Poi, nell’ultimo minuto, Orlandi concretizza una doppia espulsione e Mele – con una deliziosa palomba – beffa l’ottimo portiere di casa allo scadere del secondo tempo. È 5-5 al cambio campo.

Dopo l’intervallo lungo, il Frosinone va ancora sotto: Sciubba fa 6-5 in extra player. Feroce la reazione dei ciociari: D’erme serve su un piatto d’argento a Mele la rete del pareggio, poi è Esposito a regalare ai suoi il primo vantaggio del match: 6-7 a metà terzo tempo. La Rari Nantes avrebbe l’occasione di allungare, ma non concretizza un paio di superiorità numeriche.

Il quarto tempo si apre con una doppia espulsione sfruttata bene da Napolitano, 7-7. È l’ultimo squillo dei napoletani: il Frosinone cambia marcia, difende alla grande aiutato da un ottimo Brandoni e riparte mettendo in crisi la fiaccata retroguardia della Basilicata. Segna prima Lucci in extra player, poi Mele di rapina, due volte Barberini e infine Mellacina: è 7-12, finale play off conquistata con grande carattere.

Queste le parole del tecnico gialloblù Francesco Perillo: «Sono molto soddisfatto per aver centrato questo traguardo in sole due gare. Ci dà grande autostima per il proseguo della stagione. Soprattutto, mi fa felice il modo in cui abbiamo vinto, dando una dimostrazione di forza mentale, di gruppo e di squadra senza precedenti in questa annata. Andare sotto 3-0 in una partita cosi importanti e rimanere concentrati e calmi per quattro tempi non era facile ed è stata la nostra forza».

Ancora coach Perillo: «Passo passo, abbiamo rimesso in piedi la gara, fino al pareggio di Mele allo scadere del secondo tempo. Da lì in poi è uscita fuori la nostra maggiore freschezza fisica e le nostre rotazioni. Abbiamo mandato in gol tanti giocatori: è la dimostrazione che siamo un grande collettivo. Ci tengo a sottolineare la prestazione di Luca Giacomozzi e Tommaso Brandoni, chiamati a giocare da titolari: hanno risposto presente in modo divino, sempre senza nulla togliere agli altri. Infine, ringrazio il presidente Vincenzo Russo: lo abbiamo visto commosso dalla felicità a fine partita. La vittoria è dedicata a lui, speriamo di poterlo rendere ancor più orgoglioso».

«Abbiamo raggiunto l’obiettivo minimo che ci eravamo prefissi a inizio stagione», commenta il presidente Vincenzo Russo. Che continua: «Siamo in finale e come società vogliamo portare a termine la stagione nel miglior modo possibile. Sappiamo che l’Ischia è una squadra forte, ma noi non siamo da meno. Sarà una bella partita: la giocheremo con il massimo dell’impegno e con tanta voglia di far bene. Ringrazio tutti i ragazzi per essere arrivati fino a qui. Il bello, però, viene adesso: io ci credo fortemente. Ho visto in squadra e tecnico una grande autorevolezza: andiamo avanti così, forza Rari Nantes Frosinone!».

Basilicata Nuoto 2000 – L’Automotive Rari Nantes Frosinone 7-12 (3-1, 2-4, 1-2, 1-5)

Basilicata Nuoto 2000: Cozzolino Pipicelli, Di Palma 2, Orlandino, Bernardis, Napolitano 1, Ferrone, Cantarella, Calì Mat., Sciubba 2, Magliulo 1, Campese, Calì Mar. 1 (rigore), Taurisano. TPV: Vittorio Bruschini.

R.N. Frosinone: Apicella, Ambrosini, Lucci 1, Proietti, Giacomozzi, Esposito 2, D’erme 1, Barberini 2, Raffaeli, Orlandi 1, Mellacina 1, Mele 4 (1 rigore), Droghini. TPV: Francesco Perillo.

Superiorità numeriche: Basilicata Nuoto 2000 4/13 + 1/1 rigore, R.N. Frosinone 7/14 + 1/1 rigore.

Arbitri: Rogondino e Cavallini.

 

Andrea Esposito

Addetto stampa R.N. Frosinone

Tags
LE PIU' LETTE