Aggiornato alle: 11:00 di Lunedi 21 Ottobre 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Serie B – Frosinone vs Cosenza 1-1 (24′ Ciano, 50′ Carretta): PARI SCIALBO E FISCHI

 ULTIME NOTIZIE
Serie B – Frosinone vs Cosenza 1-1 (24′ Ciano, 50′ Carretta): PARI SCIALBO E FISCHI
28 Settembre
14:39 2019
Deludente pari interno per il Frosinone che si fa rimontare dal Cosenza, non andando oltre l’1-1 con la modesta (ma volenterosa) formazione calabrese.

Gira tutto male a questo Frosinone che continua a produrre un gioco tutt’altro che brillante e, come spesso accade in questi casi, non è neanche aiutato dalla fortuna. La formazione di Nesta non convince ma comunque tiene sempre in mano il pallino del gioco, pur attaccando spesso con approssimazione e con poche idee. I giallazzurri, infatti, capitolano su una delle pochissime sortite offensive del Cosenza e chiudono con un pari scialbo, inutile per la classifica e il morale. Finisce tra i fischi di un “Benito Stirpe” semivuoto e deluso di fronte a una squadra incapace di trovare la sua vera identità.

PRIMO TEMPO

Avvio di personalità del Frosinone, arrembante ma con le idee poco chiare. Ecco allora che il primo pericolo lo crea il Cosenza dopo 8′, con il tap in vincente di Bruccini, sugli sviluppi di una punizione, annullato per fuorigioco. La prima occasione vera per i giallazzurri arriva al 14′ con Citro, bravo a proporsi in verticale ma incapace di centrare la porta dopo essersi defilato in area. La svolta della gara arriva al minuto 22, ancora con una giocata profonda del Frosinone: stavolta è Ciano a ricevere e a entrare in area, vedendosi atterrato da Bittante. L’arbitro decreta il penalty che viene trasformato dallo stesso attaccante campano per il vantaggio ciociaro. La formazione di Nesta va vicina al raddoppio poco dopo ma Brighenti non riesce a risolvere a suo favore una mischia da corner. Succede ben poco prima delle ultime battute del primo tempo, quando il Cosenza va vicinissimo al pareggio con Bittante che si divora un gol da dentro l’area piccola, dopo un gran cross di D’Orazio. Sul ribaltamento di fronte bravo Paganini a smarcarsi e ricevere lo scarico di Trotta ma spara alta la conclusione di prima.

SECONDO TEMPO

La prima occasione del Cosenza, nella ripresa, la crea… Zampano: clamoroso svarione del laterale giallazzurro che colpisce goffamente la palla di testa su un cross innocuo, Carretta si avventa sulla sfera ma Iacobucci è bravo a uscire e a fermarlo con i piedi. Al 5′ un altro errore di concentrazione della difesa giallazzurra che, stavolta, paga con il gol. Il Frosinone si fa infilare da un passaggio filtrante di Baez, su cui c’è ancora Carretta in agguato: stavolta neanche l’uscita di Iacobucci può evitare il gol del pari. I giallazzurri provano a reagire: è ancora Citro a liberarsi alla sinistra dell’area di rigore, gran palla rasoterra che Trotta spara clamorosamente alta da due passi. Il Frosinone continua a far male agli avversari da quella parte, altri due palloni pericolosi in area intorno al 18′ ma entrambe le volte né gli attaccanti né Paganini riescono a battere a rete. A sfiorare il gol, però, è il Cosenza con Baez che sfiora il colpaccio al culmine di un contropiede. Al 28′ si fa vedere Novakovich che si libera e calcia con il sinistro, trovando i pugni di Perina a dirgli di no. I giallazzurri ci provano ma più con la forza dei nervi che con le idee, una buona opportunità arriva al 38′ con la sponda di testa di Novakovich sulla quale Citro arriva ma è bravissimo anche Perina a scegliere il tempo in uscita. C’è anche tanta sfortuna nella gara dei ciociari: al 90′ è ancora Citro a rendersi pericoloso ma soprattutto, poco dopo, sugli sviluppi di un corner Tribuzzi calcia un bolide da lontano che per poco non spacca la traversa della porta calabrese. Nel finale arriva addirittura l’espulsione per Paganini che rimedia il secondo giallo per simulazione e chiude nel peggiore dei modi un altro pomeriggio amaro, l’ennesimo di questa prima parte di stagione.

TABELLINO

FROSINONE (4-3-1-2): Iacobucci; Salvi, Brighenti, Ariaudo, Zampano; Paganini, Vitale (dal 25′ Tribuzzi), Haas; Ciano (dal 15′ st Novakovich); Citro, Trotta (dal 22′ st Rohden). A disposizione: Bastianello, Salvati, Capuano, Gori, Beghetto, Matarese, Krajnc, Eguelfi. Allenatore: Nesta.
COSENZA (3-5-2): Perina; Capela, Monaco, Legittimo; Bittante, Bruccini, Kone, Carretta, D’Orazio (dal 18′ st Corsi); Pierini, Rivière (dal 1′ st Baez). A disposizione: Quintiero, Saracco, Idda, Carretta, Sciaudone, Machach, Greco, Trovato. Allenatore: Braglia.

Marcatori: 24′ pt Ciano (rig.), 5′ st Carretta
Ammoniti: Brighenti, Ariaudo, Bittante, Kone
Espulso: Paganini
Arbitro: Rapuano; assistenti: Rossi, Avalos; IV uomo: Robilotta

 

Roberto Caporilli

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE