Aggiornato alle: 19:06 di Mercoledi 3 Giugno 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Frosinone vs Foggia 2-2 (35′ Mazzeo, 67′ Paganini, 72′ aut. Rubin, 89′ Floriano): SOGNO SPEZZATO

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone vs Foggia 2-2 (35′ Mazzeo, 67′ Paganini, 72′ aut. Rubin, 89′ Floriano): SOGNO SPEZZATO
18 Maggio
20:25 2018
Ultima giornata di regular season al “Benito Stirpe”, per il Frosinone che si gioca la serie A contro il Foggia. Ai gialloazzurri, di fronte uno stadio sold out e tutto canarino, occorre una vittoria per conquistare la matematica promozione in A. Ecco le formazioni e la cronaca della gara.

CRONACA

1° TEMPO. Partita vibrante fin da subito con rapidi ribaltamenti di fronte. Il primo episodio degno di nota è un rigore abbastanza netto negato al Frosinone: Citro riceve spalle alla porta e controlla di petto, Camporese colpisce la palla con la mano dopo lo stop dell’attaccante giallazzurro. Si fa vedere il Foggia al 12′ con un colpo di testa di Rubin su cross di Gerbo, palla a lato. Poco dopo Frosinone pericoloso: punizione dalla destra di Ciano, velo di Dionisi, arriva Terranova che da due passi non trova la porta. Pugliesi che trovano spazio sulle fasce, dall’out destro Gerbo mette in mezzo per Mazzeo che di testa riesce solo a sfiorare. Frosinone con troppa frenesia nel forzare le giocate mentre il Foggia tiene il campo con più disinvoltura. Al 23′ ci prova Citro andando via agli avversari sulla destra ma il cross viene bloccato facilmente da Noppert, i giallazzurri sembrano essersi sbloccati e al 25′ si vedono negare un altro rigore solare: Paganini crossa per Dionisi che viene letteralmente affondato da un avversario, Sacchi lascia incredibilmente giocare.
Al 35′ il Foggia passa in vantaggio: Rubin raccoglie un suggerimento profondo, salta Matteo Ciofani e Paganini ma viene stoppato da Vigorito, sulla ribattuta facile tap-in a porta vuota di Mazzeo. Reazione giallazzurra con Dionisi che si accentra da sinistra e scarica una bordata sul primo palo, Noppert si arrangia in corner. Clamoroso incrocio dei pali colpito da Ciano: punizione telecomandata, il portiere avversario tocca quel tanto che basta per mandare la sfera sul montante.

A fine primo tempo Parma in vantaggio per 1-0 a La Spezia con Ceravolo, poi Gilardino ha sbagliato un rigore per i bianconeri. In questo momento sarebbero gli emiliani ad andare in Serie A.

2° TEMPO. Al 3′ azione insistita del Foggia nell’area del Frosinone: i pugliesi potrebbero calciare verso la porta almeno in un paio di occasioni ma sciupano tutto. Rispondono i ciociari con una palla tesa messa in mezzo da Ciano, Citro colpisce di testa sul primo palo ma non centra la porta; poco dopo tiro da fuori area di Gori, alto sopra la traversa. L’ingresso di Matarese scuote il Frosinone che spinge forte, cross dalla sinistra del neo entrato per Paganini che non trova la porta dopo 11 minuti, al 13′ invece ci prova ancora Citro sugli sviluppi di un corner ma spara alto. Al 21′ Floriano conclude un contropiede del Foggia, il suo tiro dal limite esce di molto. Poco dopo missile da fuori di Ciofani, Noppert si rifugia in angolo, dalla bandierina Ciano pennella per la testa di Paganini che insacca di testa: al 22′ è 1-1, il Frosinone torna in corsa. Due minuti più tardi Dionisi mette sui piedi di Ciano un pallone invitante, la conclusione è troppo centrale e viene bloccata in due tempi dal portiere avversario. Al 28′ cambia tutto: su un altro angolo di Ciano c’è l’autogol del Foggia, Rubin butta la palla nella sua porta e il Frosinone passa in vantaggio, nel tripudio del “Benito Stirpe”. Il ritmo scende, ovviamente, dopo il vantaggio giallazzurro, ci prova ancora Dionisi da fuori area trovando la risposta dell’estremo difensore pugliese. Clamoroso pareggio del Foggia a un minuto dalla fine: imbeccata in profondità per Floriano che con un tocco sotto batte Vigorito e sigla il 2-2, gelando lo stadio. Non si arrende il Frosinone, un’altra punizione perfetta di Ciano ma Noppert vola e con un miracolo devia in corner. Squadre allungate nel recupero: il Foggia sciupa due occasioni in contropiede, Matarese calcia dall’interno dell’area senza trovare la porta ma il risultato non cambia.

Finisce sul 2-2: il Foggia ferma il Frosinone e lo condanna ai playoff, in Serie A ci va il Parma.

FORMAZIONI

FROSINONE (4-2-3-1) Vigorito, M. Ciofani, Terranova, Krajnc (dal 7′ st Matarese), Brighenti, Gori (dal 19′ st Sammarco), Chibsah, Paganini, Ciano, Dionisi, Citro (dal 32′ st Konè). PANCHINA: Bardi, Crivello, Russo, Besea, Frara, Maiello, Soddimo, Beghetto, Volpe. Allenatore: Longo.
FOGGI( 3-5-2) Noppert, Martinelli, Camporese, Calabresi, Gerbo, Agazzi, Agnelli (dal 32′ st Scaglia), Deli, Rubin (dal 32′ st Kragl), Mazzeo, Beretta (dal 17′ st Floriano). PANCHINA: Tarolli, Sprecacè, Figliomeni, Tonucci, Loiacono, Nicastro, Celli, Ramè. Allenatore: Stroppa.
Arbitro: Sacchi di Macerata.
Assistenti: Rossi di La Spezia e Robilotta di Sala Consilina.

 

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE

Classifica Serie B

# Squadra Pts. PG V P S GF GC
1 Benevento 69 28 21 6 1 54 15
2 Crotone 49 28 15 4 9 47 33
3 Frosinone 47 28 13 8 7 33 23
4 Pordenone 45 28 13 6 9 37 34
5 Spezia 44 28 12 8 8 40 32
6 Cittadella 43 28 12 7 9 35 32
7 Salernitana 42 28 12 6 10 36 32
8 Chievo Verona 41 28 10 11 7 34 27
9 Empoli 40 28 10 10 8 33 34
10 Virtus Entella 38 28 10 8 10 35 36
11 Pisa 36 28 9 9 10 35 35
12 Perugia 36 28 10 6 12 29 36
13 Juve Stabia 36 28 10 6 12 35 43
14 Pescara 35 28 10 5 13 38 44
15 Ascoli 32 27 9 5 13 36 41
16 Venezia 32 28 7 11 10 26 33
17 Cremonese 30 27 7 9 11 28 32
18 Trapani 25 28 5 10 13 31 52
19 Cosenza 24 28 5 9 14 29 35
20 Livorno 18 28 4 6 18 23 45