Frosinone – Entella, conferenza Marino: “Dovremo avere ‘fame’ di vincere” | TG24.info Sport
Aggiornato alle: 18:07 di Giovedi 23 Settembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Frosinone – Entella, conferenza Marino: “Dovremo avere ‘fame’ di vincere”

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Entella, conferenza Marino: “Dovremo avere ‘fame’ di vincere”
26 Agosto
12:20 2016
Conferenza stampa pre Entella per il tecnico del Frosinone, Pasquale Marino. Ecco le sue dichiarazioni.

Come arriva il Frosinone all’esordio?
“Abbiamo fatto tanto lavoro per arrivare finalmente a questo esordio. Ci siamo preparati con la giusta attenzione. Settimana di lavoro positiva. Problemi come tutti negli indisponibili, come tutti. La prima partita è sempre un’incognita. Gli avversari che si vanno ad affrontare non sappiamo a che punto della condizione siano”. 
Mercato?
“In questo momento non chiedo nulla alla società. Ho giovani in organico. Spero non accada nulla in uscita, anche perché a me non è stato detto nulla. La concentrazione è per la gara di domani con l’Entella.”
Matteo Ciofani e Ariaudo come stanno?
“Ciofani è stato fermo qualche giorno ma si è allenato comunque con continuità. Ariaudo si è allenato a parte è arrivato da pochi giorni”.
Indisponibili?
“I soliti noti ci sono gli squalificati e Brighenti”. 
Partire con il piede giusto?
“Tutti vorremmo farlo. Affrontiamo una squadra che ha mantenuto l’organico della passata stagione, a partire da Caputo, fiore all’occhiello di questa squadra. Non dobbiamo lasciare loro molto spazio. Dalla metà campo in su abbiamo sicuramente più soluzioni, oltre che qualità, anche numericamente”.
Soddisfatto mercato?
Sono soddisfatto di quanto fatto, come ieri ha detto anche il presidente abbiamo una buona squadra. Proveremo a stare sempre sulla parte sinistra della classifica. Non abbiamo particolare pressione. Dovremo vedere anche come si sono rinforzate le altre. Nel giro di due tre mesi vedremo chi potrà ambire ad un ruolo da protagonista. Abbiamo cercato di puntellare i reparti dove si poteva intervenire e abbiamo cercato di prendere il meglio secondo le nostre idee. Abbiamo voglia e fame di vincere. Quello che più conta è la fame che avremo di vincere. Ci vorrà umiltà. Aver giocato in serie A non significa essere avvantaggiati in un torneo come la serie B. Sui neo acquisti bisogna conoscere bene i giocatori prima di fare delle valutazioni. Non abbiamo giocatori a fine carriera, ma per molti casi si tratta di giovani che hanno tanta voglia di fare“.
Soluzioni tattiche?
“Abbiamo possibilità di fare diverse scelte. Abbiamo giocatori molto duttili. Mi vengono in mente le mezze ali che possono variare molto la posizione tattica della squadra anche durante la partita. Già con il Pescara abbiamo cambiato dal primo al secondo tempo soluzione tattica. Non dobbiamo dare vantaggi agli avversari. Quando avremo la rosa al completo magari troveremo una soluzione tattica differente”.
Alessandro Andrelli

LE PIU' LETTE