Calcio Eccellenza – Si va verso i tre gironi per la stagione 2020-21 | TG24.info Sport
Aggiornato alle: 18:47 di Mercoledi 27 Gennaio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Calcio Eccellenza – Si va verso i tre gironi per la stagione 2020-21

 ULTIME NOTIZIE
Calcio Eccellenza – Si va verso i tre gironi per la stagione 2020-21
29 Giugno
18:47 2020
L’esplosione dell’epidemia di Coronavirus e le seguenti conseguenze economiche avevano fatto temere una forte riduzione delle squadre dilettantistiche nel Lazio, come in tutta Italia. Invece, a causa del minor numero di retrocessioni in Eccellenza e per garantire la salita dal campionato di Promozione, nella prossima stagione i gironi passeranno da 2 a 3, con le squadre che passeranno dalle attuali 36 a 48


Tre gironi da 16 squadre, quindi, con il calendario che diminuisce di un mese, senza turni infrasettimanali e trasferte più corte, con un forte tasso di terrRoma. Anche i costi di iscrizione diminuiranno, passando dagli attuali 8mila a mille euro.
Questo un brano tratto dalle parole espresse tramite comunicato dal presidente del Comitato Regionale Lazio Melchiorre Zarelli (in foto): “Nel rispetto assoluto dei pareri altrui, e comprendendo che non tutti possono avere l’esatta conoscenza e percezione della situazione venutasi a creare, il Comitato Regionale ritiene di dover sottolineare che la strada dell’allargamento dei gironi in Eccellenza, Promozione e in altri campionati giovanili era la migliore percorribile per dare vita alla ripresa delle attività. E che questa non è una volontà di fare cassa, insinuata da alcuni, visto che quest’anno il costo per i diritti di iscrizione ai campionati sarà inferiore a quello della stagione da poco conclusa. In Eccellenza, campionato che sta suscitando il dibattito più acceso, ci siamo trovati davanti a un organico di 40 squadre aventi diritto a partecipare (4 retrocesse dalla serie D, 4 promosse dalla Promozione a fronte di sole 4 uscite: 2 promosse in D e 2 retrocesse in Promozione); organico che in realtà è di 41 squadre, essendoci nel girone D della Promozione un pari merito al primo posto che, per rispetto dei valori di merito, doveva essere premiato con un’ammissione in Eccellenza. Con 41 squadre aventi diritto, pertanto, pensare di affrontare senza pesanti conseguenze economiche e logistiche una stagione che è ancora da definire, sia nelle date di partenza che di svolgimento (c’è da sottolineare che il Governo non ha ancora dato il via libera alla ripresa delle partite che non siano quelle di A, B e C) con due gironi uno da 20 e un altro 21 squadre era davvero difficile. Era quindi necessario trovare soluzioni che alleggerisse la stagione, e non che la rendesse un fardello pesante da portare per tutti i protagonisti, con turni infrasettimanali e un numero elevato di trasferte da affrontare in un arco di tempo inferiore a quello tradizionalmente a disposizione>>.

BCob

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE