Aggiornato alle: 23:03 di Mercoledi 27 Maggio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Calcio Eccellenza – Il futuro del campionato, cosa ne pensano alcuni protagonisti

 ULTIME NOTIZIE
Calcio Eccellenza – Il futuro del campionato, cosa ne pensano alcuni protagonisti
31 Marzo
17:26 2020
Ancora nessuna decisione è stata presa sulla ripresa o meno del campionato di Eccellenza. Si aspetta un calo della epidemia di Coronavirus per potersi esprimere da parte degli organi preposti. Abbiamo sentito i pareri di alcuni protagonisti delle squadre nostrane del girone B


Il presidente dell’Arce Alessandro Marrocco è preso da altri pensieri: “In questa situazione tragica sinceramente non sto pensando al calcio, ma soprattutto alla mia azienda e ai miei dipendenti, che ringrazio per la loro disponibilità. Il mio pensiero va a chi è in prima linea per combattere questo virus e per chi è malato o non ce l’ha fatta. Per me la stagione è finita il 1° marzo, poi tra qualche mese si penserà a ripartire, tenendo conto dell’impatto economico di questa crisi”.
Diversa la posizione del Sora, che vorrebbe riprendere a giocare e ha addirittura tesserato due giocatori prima della scadenza del 31 marzo. “Purtroppo è una situazione delicata, una emergenza mondiale – commenta il capitano Federico Di Stefano –, dove si sta parlando di tanti morti e per questo bisogna rispettare al massimo ogni misura emanata dal governo. In questi casi il calcio viene messo in secondo piano perché ciò che conta è la salute, il bene più importante. Spero che quando la situazione sia migliore si possa tornare a giocare perché ci siamo fermati in un momento davvero positivo per noi, che vogliamo raggiungere l’obbiettivo prefissato”.
Infine, ecco le parole del dirigente del Morolo Alessandro Latini: “Non mi sento di fare previsioni, la priorità adesso è quella della salute pubblica nazionale. Ci atterremo alle decisioni della Lega. Certo è che la stagione non è finita, mancano 9 gare se e quando si riprenderà pretenderemo gli stessi trattamenti dei professionisti. I dilettanti debbono avere le stesse certezze sulla salute dei calciatori della serie A. Chiaro che è difficile programmare così. Io posso dire che nelle 25 partite giocate la squadra è stata costruita per un campionato tranquillo e viveva un buon momento, ma i bilanci si fanno alla fine. Ora è il momento nel quale il calcio passa in secondo piano e bisogna pensare alla salute di tutti”.

BCob

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE

Classifica Serie B

# Squadra Pts. PG V P S GF GC
1 Benevento 69 28 21 6 1 54 15
2 Crotone 49 28 15 4 9 47 33
3 Frosinone 47 28 13 8 7 33 23
4 Pordenone 45 28 13 6 9 37 34
5 Spezia 44 28 12 8 8 40 32
6 Cittadella 43 28 12 7 9 35 32
7 Salernitana 42 28 12 6 10 36 32
8 Chievo Verona 41 28 10 11 7 34 27
9 Empoli 40 28 10 10 8 33 34
10 Virtus Entella 38 28 10 8 10 35 36
11 Pisa 36 28 9 9 10 35 35
12 Perugia 36 28 10 6 12 29 36
13 Juve Stabia 36 28 10 6 12 35 43
14 Pescara 35 28 10 5 13 38 44
15 Ascoli 32 27 9 5 13 36 41
16 Venezia 32 28 7 11 10 26 33
17 Cremonese 30 27 7 9 11 28 32
18 Trapani 25 28 5 10 13 31 52
19 Cosenza 24 28 5 9 14 29 35
20 Livorno 18 28 4 6 18 23 45