Calcio D – Isola Liri, Grossi: “La dea bendata ci ha voltato le spalle, ma non molliamo”. | TG24.info Sport
Aggiornato alle: 21:57 di Sabato 23 Gennaio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Calcio D – Isola Liri, Grossi: “La dea bendata ci ha voltato le spalle, ma non molliamo”.

 ULTIME NOTIZIE
Calcio D – Isola Liri, Grossi: “La dea bendata ci ha voltato le spalle, ma non molliamo”.
16 Febbraio
12:42 2016
Dopo la cocente sconfitta subìta dall’Isola Liri a Potenza nei minuti di recupero arriva la disamina del match giocato nel capoluogo lucano da parte del mister biancorosso Sandro Grossi:

Mi chiedo come abbiamo potuto perdere al novantatreesimo, quando i giochi sembravano ormai fatti e tutti ci eravamo abituati al pareggio. La sfortuna ci perseguita, con tiri dal dischetto parati o falliti, con gol incassati non in zona cesarini, bensì nell’extra time, non ho parole per descrivere la scalogna che ci sta accompagnando da qualche domenica. Abbiamo disputato una partita impeccabile su un terreno a dir poco acquitrinoso e reso pesantissimo dalla pioggia. Abbiamo dominato il match e uscire sconfitti dal Viviani per un rimpallo sfavorevole lascia veramente l’amaro in bocca“.
Avete creato diverse occasioni da gol, specie nella ripresa.
Sì è così – continua Grossi – e mi riferisco alle puntate offensive che non hanno avuto esito di Giglio, di Lucchese e di Raffaele Poziello. I nostri avversari, a parte il gol, non hanno mai calciato contro la nostra porta. Purtroppo andare via da Potenza senza punti e preso atto di come è arrivata la sconfitta, getta tutti nello sconforto più assoluto, ma non molliamo e andiamo avanti per la nostra strada”.
Bisognerà fare risultato domenica prossima al Nazareth con il Serpentara.
Mettendo da parte quale sia l’avversario, si va in campo sempre per i tre punti, perché dobbiamo raggiungere la quota salvezza al più presto e le squadre che si trovano dietro di noi, vista la classifica molto corta, potrebbero approfittarne. Ma è un timore calcolato, bisogna tornare a vincere per il bene della squadra, della città, dei tifosi e di tutte le persone che ci sono vicine. Intanto ne approfitto per porgere le più sentite condoglianze alla famiglia del compianto Edilio Gabriele, dirigente storico dell’A. c. Isola Liri che si è sempre occupato del settore giovanile, in quanto scomparso, nei giorni scorsi, a causa di un male incurabile” conclude il trainer biancorosso”.

Bcob

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE