Aggiornato alle: 19:07 di Lunedi 23 Novembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Basket – Verso FMC vs Viola, Crosariol: “Non una partita per giovani”

 ULTIME NOTIZIE
Basket – Verso FMC vs Viola, Crosariol: “Non una partita per giovani”
21 Ottobre
20:15 2015
Andrea Crosariol, centro della Viola Reggio Calabria, è stato raggiunto telefonicamente durante la trasmissione “Tutti figli di Pianca e Campanaro”, il format sportivo dell’emittente calabrese Radio Touring 104.

 

Il centro milanese ha ricevuto dapprima domande sulla sua squadra di calcio preferita (il Milan) e poi sulla querelle sorta dopo la sconfitta di Scafati al PalaCalafiore, con la società campana che ha velatamente attribuito a un albergo reggino la responsabilità per il virtus che ha debilitato il roster.

Nel mezzo alcune domande più strettamente legate al parquet, delle quali vi riportiamo gli estratti salienti.
Riguardo il suo coach, Giovanni Benedetto, Crosariol (nella foto con la maglia di Roma) ha dichiarato che “ha un carattere un po’ incazzoso, ma va benissimo così” ed è poi tornato sul bel seguito di pubblico nella gara contro la Givova, sperando che continuando su questa strada si possa riempire presto l’impianto.
Poi il pivot ha parlato della FMC Ferentino: “Agropoli sta stupendo tutti e penso possa accadere anche alle grandi squadre di perdere ogni tanto, anche perché il campionato è lungo e una singola sconfitta potrebbe non pesare eccessivamente nel bilancio finale. Domenica non sarà una partita per giovani – dice Crosariol, alludendo ai tanti giocatori di esperienza che saranno in campo al Ponte Grande – ma penso che sarà un bel match. Noi speriamo di riuscire a vincere dando anche spettacolo.”
Infine il centro ha commentato la bella prestazione del giovane Lupusor, autore di 14 punti contro Scafati: “Anche in precampionato, quando ha avuto parecchi minuti, ha dimostrato di saper fare bene tante cose. In più ha la faccia tosta di riuscire a giocare come se fosse un’amichevole o un allenamento, non ha la paura di cui risentono altri giovani, per questo è riuscito a fare bene appena entrato.”

Roberto Caporilli

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE