Aggiornato alle: 12:00 di Lunedi 30 Novembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

SPECIALE CINEMA – La Ciociaria si riscopre set cinematografico. Ecco le città coinvolte nelle riprese

 ULTIME NOTIZIE
SPECIALE CINEMA – La Ciociaria si riscopre set cinematografico. Ecco le città coinvolte nelle riprese
07 Ottobre
10:00 2020
(di Anna Ammanniti) La provincia di Frosinone in queste ultime settimane si è trasformata in set cinematografico. Le bellezze delle città ciociare faranno da sfondo a vicende di film, programmi televisivi e reality.

Le produzioni cinematografiche e televisive che vedremo prossimamente proiettate sul grande e piccolo schermo saranno ambientate anche ad Anagni, Arpino, Paliano e Veroli.
Il Coronavirus ha stravolto completamente il modo di vivere e di lavorare, anche Cinecittà con alle spalle migliaia di capolavori e di pellicole famose è stato costretto a spostare tanti lavori fuori dal set di Roma. Per il rispetto delle norme anti Covid ha dovuto ridurre le varie produzioni e spostarsi in provincia, scegliendo Frosinone per la realizzazione di due film, una commedia e un reality.
A luglio scorso le riprese del docu-reality “Il Collegio 5” sono state girate nel suggestivo Convitto Regina Margherita di Anagni. Sempre per motivi legati al Coronavirus quest’anno è stata cambiata location. Le edizioni precedenti sono state girate nella struttura del Convitto San Carlo di Celana a Caprino Bergamasco. Bergamo è stata però una delle zone italiane più colpite dalla pandemia, questo il motivo per cui le riprese di una delle trasmissioni più amate della Rai si sono effettuate ad Anagni. Il Collegio è un docu-reality ambientato in un’epoca storica, in questa edizione i ragazzi, tutti dai 14 ai 17 anni, verranno catapultati nel 1992. A raccontare le avventure dei 21 studenti in gara provenienti da tutta Italia, sarà la voce di Giancarlo Magalli. Il docu-reality “Il Collegio 5” andrà in onda il 27 ottobre prossimo, in prima serata su Rai2.

Ad Arpino si è tenuto in questi giorni un casting per il film “Come Prima”, una produzione Mad Entertainment e Alcatraz Films con Rai Cinema. Le riprese si terranno da metà ottobre fino a novembre nella zona del Frusinate. Il film è ambientato negli anni ’50. Paliano, la città dei Colonna, è diventato alcuni giorni fa set cinematografico del film tedesco “Tochter”. La pellicola è un road movie, con la regia di Nana Neul e interpretato da Alexandra Maria Lara e Birgit Minichmayr, contiene alcune scene girate nel centro storico del paese. Il film racconta il viaggio in Europa di due amiche, alla ricerca dei rispettivi papà. Oltre che in Italia le scene sono state girate in Germania e in Grecia.

Casting a Veroli per il film TV prodotto da Mediaset “Din Don – Una parrocchia in due”. La commedia diretta da Claudio Norza ed interpretata da Enzo Salvi e Maurizio Battista è stata girata nelle prime due stagioni a Roccasecca e Cassino nel 2018, ed è andata in onda il 3 gennaio 2019 in prima visione TV su Italia 1. La 3° e 4° edizione saranno ambientate in alcune scene importanti nella città di Veroli. La Ciociaria patria di tre grandi e indimenticabili registi Vittorio De Sica (Sora), Marcello Mastroianni (Fontana Liri) e Nino Manfredi (Castro dei Volsci) è stata già in passato scelta come luogo in cui ambientare scene di film che sono poi diventati dei pezzi di storia del cinema italiano. Come non ricordare
“La Ciociara” di Vittorio De Sica, film ambientato a Vallecorsa, ma non solo, diverse opere cinematografiche di De Sica padre e figlio, Nino Manfredi, Totò, Mario Monicelli, hanno trovato ambientazione nella provincia di Frosinone. “Pane, amore e fantasia” di Luigi Comencini, con Gina Lollobrigida, fu girato in alcune scene nel “Bosco di Forca d’Acero”, in Valle di Comino, al confine tra Lazio e Abruzzo. “Per grazia ricevuta” di Nino Manfredi, girato a Fontana Liri. “San Pasquale Baylonne protettore delle donne”, interpretato da Lando Buzzanca, girato a Settefrati e a Posta Fibreno. “La fiamma sul ghiaccio”, regia di Umberto Marino, interpretato da Raoul Bova, girato in parte a Casalvieri e nel Santuario di Canneto. “State buoni se potete” un film che ha per protagonista Johnny Dorelli, la pellicola del 1983 è stata girata anche ad Anagni, presso la Cattedrale. Sempre nella città dei papi furono girati “Donne e briganti” nel 1950 di Mario Soldati con Amedeo Nazzari; “Mia cara befana.it” nel 2009 di Lodovico Gasparini con Veronica Pivetti. “Ciao nemico” diretto dal regista E.B. Clucher fu girato nei pressi di Roccasecca. “Non ci resta che piangere” con Roberto Benigni e l’indimenticabile Massimo Troisi fu girato nel 1984 nella Selva di Paliano.

Nell’ultima settimana anche il programma televisivo “4Ristoranti” ha fatto tappa in provincia. Il noto programma in cui i concorrenti si sfidano a colpi di prelibatezze culinarie, condotto dallo chef Alessandro Borghese e trasmesso su Sky è stato ad Acuto, Fiuggi e Frosinone.

Anna Ammanniti

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS