Aggiornato alle: 17:23 di 21 Luglio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Sora – Niente fondi né strutture, il centro Eda rischia di chiudere

 ULTIME NOTIZIE
Sora – Niente fondi né strutture, il centro Eda rischia di chiudere
23 Ottobre
16:57 2015

 

 

 

Niente più sede a Sora per il Centro Provinciale Istruzione Adulti. Lo hanno confermato alla stampa gli stessi docenti del Centro che stamattina hanno incontrato i giornalisti nel tentativo di sensibilizzare l’opinione pubblica e al contempo tentare di scongiurare la perdita della sede volsca.

 

La scuola per adulti infatti, dopo aver avuto diverse sedi a Sora (in via Trieste, via Cellaro e nell’ex III Circolo didattico), da tre anni era ospitata all’interno del palazzo dell’università, in via Napoli. Il Comune infatti, ha sempre concesso i locali ma quest’anno non ha ancora rinnovato la concessione. “Per ora siamo senza la sede di Sora – hanno detto gli insegnanti – Noi stiamo lavorando lo stesso, per non interrompere il servizio stiamo andando noi nei centri di accoglienza – hanno spiegato – Però una volta terminato il periodo d’accoglienza non avremo un posto dove tenere le lezioni. Ad oggi abbiamo 203 iscritti. A noi è arrivata una lettera dal Comune – hanno spiegato – Questo è uno stralcio: …questo Ente, pur apprezzando il valore formativo dell’attività di istruzione negli anni precedenti del Ctp a favore degli adulti, stante l’assoluta carenza di locale a disposizione e la drastica riduzione delle risorse del bilancio comunale, non può garantire il permanere della sede del CPIA 10 Fr nel territorio del Comune di Sora e pertanto la presente nota è da intendersi come interruzione delle attività suddette. Vogliamo dire al Comune – hanno detto ancora gli insegnanti – di attivarsi per scongiurare la perdita della sede. A noi – hanno aggiunto gli insegnanti – basterebbero 5-6 aule. Venti giorni fa abbiamo avuto un incontro informale in Comune ma poi non abbiamo saputo più nulla. Abbiamo anche chiesto un incontro con la Provincia, che però sta aspettando notizie dal Comune”.
“Ci sono difficoltà oggettive – ha spiegato il sindaco – Non possono pretendere da noi una scuola, non abbiamo strutture (alcuni spazi nel palazzo dell’Università sono stati destinati alla Polizia Provinciale) e soprattutto non abbiamo 100 mila euro da destinare a loro. Se arrivassero i fondi regionali, non avremmo problemi ovviamente, ma ad oggi non è così. Ricordo che il Centro ha anche altre sedi, in altri comuni a noi limitrofi”.

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE