Sora – Farmacia comunale, spunta il cartello di chiusura: è caos | TG24.info
Aggiornato alle: 20:30 di Giovedi 6 Maggio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Sora – Farmacia comunale, spunta il cartello di chiusura: è caos

 ULTIME NOTIZIE
Sora – Farmacia comunale, spunta il cartello di chiusura: è caos
03 Gennaio
15:15 2020

 

 

Ieri mattina davanti alla farmacia comunale è stato affisso il cartello “Chiuso”.

Tra ritardi, denunce e polemiche la farmacia è chiusa, i dipendenti sono a casa e il servizio è sospeso.

Una lenta agonia quella della farmacia comunale di Sora.

Ricordiamo gli ultimi passaggi che la riguardano, ben sintetizzati nella determinazione 551 del 27/12/2019.

–  Riorganizzazione del servizio di farmaceutico, stabilendo di scegliere, quale nuovo modulo gestorio, l’affidamento del servizio alla propria società partecipata Ambiente s.u.r.l., previa valutazione di congruità dell’offerta ex art 192 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.;
–  con successiva deliberazione di Consiglio Comunale n. 92 del 23 dicembre 2019, contestualmente, si è proceduto allo scioglimento e alla messa in liquidazione della Farmacia Comunale s.r.l., in ragione della scadenza dell’affidamento del servizio e del cambio di modulo gestorio scelto dall’Amministrazione comunale (dalla società mista al modello in house), con conseguente impossibilità, da parte della società di poter conseguire l’oggetto sociale per la quale è stata costituita;
– con la suindicata deliberazione è stato dato indirizzo ai competenti uffici comunali di disporre una proroga tecnica della convenzione, funzionale ad evitare l’interruzione del servizio, per lo stretto tempo necessario ad avviare la liquidazione della società, e comunque non oltre il 31/01/2020.

Ieri, 2 gennaio 2020, la saracinesca della farmacia è rimasta abbassata e un cartello con la scritta chiuso è apparso davanti alla porta d’ingresso. Per questa ragione pare che il sindaco Roberto De Donatis abbia diffidato e denunciato il socio privato per interruzione di pubblico servizio.

Dal canto suo il socio privato, tra scioglimento e messa in liquidazione della Farmacia e licenziamento dei dipendenti, si è ritrovato di fronte ad una scelta difficile ma, qualcuno potrebbe dire, quasi obbligata. I lavoratori, infatti, avrebbero impugnato il licenziamento che per essere revocato dovrebbe, per dirla in modo semplice, passare per l’ispettorato del lavoro. Un iter che il CDA della farmacia avrebbe già attivato il 30 dicembre.

Sono ovviamente infinite le polemiche sui ritardi con cui è stata affrontata dall’amministrazione comunale una questione così importante come quella della farmacia comunale. Ricordiamo che  la proroga tecnica del servizio è arrivata solo nel consiglio comunale tenutosi il 23 dicembre e con un emendamento della maggioranza a se stessa. Una scelta che ad oggi è stata messa in discussione su più fronti e che, come prevedibile, sta risultando di difficile attuazione.

FraM

LEGGI ANCHE:

Sora – Farmacia comunale, la maggioranza non ce la fa e deve prorogare il servizio

 

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS