Sora – E’ scomparso Gino Paradisi, illustre figura del panorama artistico e culturale | TG24.info
Aggiornato alle: 21:00 di 1 Agosto 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Sora – E’ scomparso Gino Paradisi, illustre figura del panorama artistico e culturale

 ULTIME NOTIZIE
Sora – E’ scomparso Gino Paradisi, illustre figura del panorama artistico e culturale
10 Giugno
17:13 2020

 

 

 

Gino Paradisi, pittore, scultore e poeta. Sora ha perso un grande artista, istintivo e poliedrico.

Nato a Sora il 5 ottobre 1939, ha partecipato a numerose rassegne di pittura in Italia e all’estero riscuotendo lusinghieri successi di critica e di pubblico. Negli anni è sempre rimasto legato alla sua Sora, luogo che ha scelto per vivere e svolgere la sua attività.

Incontrare Gino Paradisi – si legge sul suo sito personale – significa accostarsi alla sua autentica vocazione in cui il bisogno di esprimersi è innato e prepotente e lo fa senza far pesare inutili problematiche, culturali.

L’animo di Gino Paradisi si sublima nella poesia in dialetto sorano, in un grande calderone da dove possiamo vedere il cuore di questo artista. Ora provocatorio, ora accusatore contro la classe politica, poi mentre ricorda i tempi felici della sua gioventù, e ci invita a scoprire strade future più libere e sincere, asfaltate dal suo rispetto, dal suo amore e dalla sua condivisione dei dolori con l’umanità tutta intera. Da una lettura attenta si scopre la FEDE, l’UMANITA’, e l’UMILTA’ che anima l’autore. Leggere le poesie di Gino Paradisi arricchisce, senza dubbio, i sentimenti di ognuno di noi e ci sprona a raccogliere l’invito di costruire una società più giusta”.

Per saperne di più: http://www.ginoparadisi.eu/index.html

Cara sòra mia… (di Gino Paradisi)

Le sangue me reuóglie ‘entre alle uéne
i je féghete s’abbòtta pe’ le péne

udérte cunsemà’ chiàne a cchiàne
ca te s’èue rececàta a mmane a mmane

Pòra Sòra mia….
comme a ‘ne strùmmele t’èue ‘nzagagliàta

reggeràta…pengulàta…scantecciàta
t’èue chiéna ‘e prole babbalòtte i ragnatéla
i si reuntàta…’ne móccule ‘e cannéla!

Pe’ mmèrete ‘e ‘sse bbéglie chemmannànte
che nne’ sàue addo’ mette’ mane pe’ trà’ ‘nnànte

te sì ammepìta che’ rassegnazzióne
ca nen té’ cchiù uoce pe’ stà’ ‘nchemmertazzióne!

‘E na cosa prò te ‘ncolpe Sòra mia
ca nen si calàta mai ‘nmése alla uia

pe’ reclamà’ je derìtte sacresànte
i saleuàrte alméne …le metànte!

‘A ‘ste pétte m’èsce fòre ‘na prejéra
pe’ chi uò’ bbène a Sòra all’addauéra

datte ‘na smòsta…datte ‘na ‘ntòrta
i falla sentì’ ‘ssa uoce …ca ‘nsì mòrta!

 

 

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

SOCIAL
TOP NEWS