Aggiornato alle: 21:03 di Lunedi 10 Dicembre 2018
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Sora – Dopo le palme anche l’alberone esce di scena, stamane il taglio (video)

 ULTIME NOTIZIE
03 novembre
14:23 2018

 

 

 

 

 

Dopo mesi di attesa, stamattina anche l’alberone che accarezzava la cattedrale, un simbolo per Sora, non c’è più. Tagliato, fatto a pezzi. Era malato e non è stato possibile salvarlo. La stessa triste sorte era toccata alle palme di piazza Santa Restituta, l’altro simbolo della città di Sora.

Stamattina strade chiuse, traffico intasato e nasi all’insù per seguire le manovre degli operai.

“L’attenzione verso uno dei simbolo della città – ha detto qualcuno – poteva essere diversa. Forse si poteva salvare. Come le palme. Considerando la scarsa cura per il verde pubblico, il dubbio che qualcosa di diverso si sarebbe potuto fare, resta”. Oggi Sora risulta essere la cenerentola dell’ambiente.

La presenza degli alberi nell’area urbana è importante, è un obiettivo di sostenibilità che dovrebbe essere prioritario di qualsiasi amministrazione cittadina. Lo sapeva bene l’amministrazione Tersigni che piantava alberi ovunque. All’epoca furono circa 700 le piante messe a dimora grazie al sindaco Tersigni che rinunciò al proprio compenso mensile per raggiungere l’importante obiettivo.  La politica sorana attualmente al comando invece, taglia non pianta. Che peccato! Da frustazione bisognerebbe passare a… forestazione urbana. 

IM

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE