Aggiornato alle: 22:31 di Lunedi 15 Luglio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Sora – Di Stefano, Perdere le gare casalinghe del volley: grave danno

 ULTIME NOTIZIE
Sora – Di Stefano, Perdere le gare casalinghe del volley: grave danno
11 Maggio
17:00 2017

 

 

 

Luca Di Stefano, consigliere comunale di Sora, definisce un grave danno sportivo e di immagine la perdita delle gare casalinghe del volley sorano.

“Perdere la possibilità di assistere alle partite casalinghe della nostra squadra di volley, che ha disputato una grandissima stagione agonistica meritando sul campo la conferma in Superlega, – dichiara il consigliere – rappresenterebbe un danno non solo sportivo per Sora, ma anche economico e di prestigio.

Il PalaPolsinelli, attualmente, non rispetta il limite minimo di capienza, fissato a 3mila posti, e questo ad oggi comporterebbe l’obbligo di trovare una sistemazione alternativa, naturalmente lontano da Sora. Non è mia intenzione tornare sui lavori effettuati in passato, anche se già allora si poteva prevedere un simile sviluppo, ma è importante che l’amministrazione comunale capisca che su questo terreno ci si gioca una grande fetta di credibilità.

In termini più chiari, stavolta le parole servono davvero a poco: ci vogliono i fatti. A prescindere da improbabili tavoli di confronto, che possono creare più confusione che altro, è essenziale agire in fretta e con il massimo della determinazione. Sarebbe anche possibile, inoltre, prevedere iniziative pubbliche di sensibilizzazione che possano richiamare l’attenzione di tutti su questo tema che, lo ribadisco, non è solo una questione di sport. Il consolidamento della squadra di volley nella realtà cittadina, infatti, è in grado di apportare evidenti benefici economici e di immagine a tutto il territorio.

Sono certamente d’accordo quando si dice che il Comune di Sora, da solo, non può risolvere la questione, e che sarà importante l’apporto del mondo del privato, ma è altrettanto vero che proprio l’amministrazione è chiamata a dare una prova di capacità di gestione, offrendo nel più breve tempo possibile concrete soluzioni da adottare.

Certo, a giudicare dal recente passato, i dubbi sull’efficacia dell’azione del governo cittadino sono tutti sul tavolo, ma se il Comune sarà in grado di fare squadra e di unire componenti pubbliche e private, il traguardo sarà raggiungibile”.

 

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE