Aggiornato alle: 11:00 di Mercoledi 19 Febbraio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Sora – Consiglio comunale, svuotato il fondo di riserva per inviare gli accertamenti tributi

 ULTIME NOTIZIE
Sora – Consiglio comunale, svuotato il fondo di riserva per inviare gli accertamenti tributi
23 Gennaio
17:40 2020

 

 

 

Occhi puntati sul consiglio comunale di Sora che ieri sera ha affrontato lo scottante tema dei tributi e relativi accertamenti straordinari di fine anno messi in campo dal governo De Donatis.

Per inviare gli avvisi di accertamento,infatti, è stato necessario usufruire del fondo di riserva.​ La decisione è stata presa dalla giunta lo scorso 20 dicembre che ha impegnato poco meno di 5mila euro per le spese postali. Ieri sera il consiglio ha dovuto prendere atto della deliberazione dell’esecutivo ma non senza polemiche.​

I dubbi più forti sono venuti dal consigliere Valter Tersigni che ad un certo punto ha detto: “le spese postali sono iscritte in bilancio tra quelle correnti e,di conseguenza,essendo prevedibili non giustificano il prelievo dal fondo di riserva. Andava necessariamente effettuata una variazione di bilancio entro il 30 novembre dello scorso anno. Pertanto, il prelievo di somme dal fondo di riserva è stato illegittimo.”  Se così fosse, l’amministrazione ha disatteso la legge.

Dubbi forti sulla regolarità dei tributi sono stati espressi anche dai consiglieri Petricca e Farina che hanno presentato​ una interrogazione inerente la Tosap, cioè il tributo che tassa i passi carrabili.​ Quelli a raso infatti, non sono soggetti a tassazione. Il sindaco ha replicato spiegando che i ricorsi in essere sono pochissimi ma la consigliera Petricca ha sottolineato che​ i termini per presentarli non sono chiusi e che a lei risulta che arriveranno. Per questo ha chiesto di istituire un fondo rischi.

Passa la mozione presentata dal Consigliere Fabrizio Pintori per l’istituzione della​ riduzione della tariffa TARI a favore delle utenze non domestiche che, ai sensi della legge 166/2016, donano eccedenze alimentari a fini di solidarietà sociali,​ per il contrasto al fenomeno dello spreco alimentare e la promozione della donazione e distribuzione di eccedenze alimentari per finalità sociali.

Più di un’ora di discussione invece per la mozione presentata dai Consiglieri Tersigni Ernesto, Petricca Serena, Tersigni Valter, Di Stefano Luca, D’Orazio M. Paola per​ l’assegnazione di locali comunali all’Associazione Pro-Loco​ per domiciliazione anagrafica e per tutte le funzioni da svolgere quotidianamente. Il gruppo del sindaco è stato costretto, attraverso la voce di Natalino Coletta, a chiedere il ritiro del punto. “Non volete prendere l’impegno” hanno detto dai banchi delle opposizioni.

Proteste sonore sono venute delle opposizioni per i successivi due punti:​ “Disciplina per la collocazione su suolo pubblico, nonché su suolo privato d’uso pubblico di elementi di arredo tipo “DEHORS”, annessi a locali di pubblico esercizio di somministrazione di alimenti e bevande ed esercizi artigianali da asporto – Approvazione nuovo Regolamento”​ e​ “Servizio farmaceutico – Approvazione schema contratto di servizio Comune di Sora/Soc. Ambiente Surl”. Risultano esserci, secondo le opposizioni, molte questioni critiche per entrambi i punti tanto che i consiglieri hanno abbandonato l’aula non partecipando al voto: il regolamento andava approvato non prima ma dopo il parere della Sovrintendenza, mentre il contratto tra Farmacia e Ambiente sarebbe illegittimo.

Chi ha votato per lo schema di contratto della Farmacia, pur avendo dichiarato pubblicamente di non essere d’accordo, è stata la consigliera Floriana De Donatis. “E’ solo un adempimento gestionale e tecnico”, ha detto tentando di giustificare il cambio di posizione.​

A margine della seduta, la richiesta urgente di convocare la Commissione Sanità presentata dal consigliere Augusto Vinciguerra.

C’è da discutere del​ piano di ristrutturazione del presidio ospedaliero e del distretto sanitario di Sora. C’è da discutere dell’attuazione di riordino del UOC del Presidio Ospedaliero di Sora con richiesta di nuovi direttori di struttura complessa, rideterminazione funzionale della UOS laboratorio analisi e del CTO, ripristino presso il distretto sanitario di via Piemonte degli ambulatori di medicina specialistica attualmente e temporaneamente dislocati presso i presidi sanitari di Isola del Liri.​

IreMiz

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE