Sora – Consiglio comunale, la maggioranza va in corto circuito: che ginepraio! | TG24.info
Aggiornato alle: 20:33 di Venerdi 22 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Sora – Consiglio comunale, la maggioranza va in corto circuito: che ginepraio!

 ULTIME NOTIZIE
Sora – Consiglio comunale, la maggioranza va in corto circuito: che ginepraio!
19 Novembre
18:14 2019

 

 

 

 

(di Irene Mizzoni) In un’altra epoca ci saremmo scandalizzati tutti. Le conseguenze, chiare in ogni luogo, sarebbero state subito pesantissime. Di sicuro già ieri sera ogni componente del gruppo di De Donatis si sarebbe riunito d’urgenza con i propri “pari” per cercare di fermare il sicuro “inizio della fine”.

Infatti, le conseguenze politico-amministrative della formalizzazione del gruppo consiliare che ha la forma e la sostanza di un partito, cioè Fratelli d’Italia, sono da allarme rosso. Adesso cambia tutto. La piattaforma civica che sostiene il sindaco è fallita ufficialmente ieri sera con la costituzione del gruppo Fratelli D’Italia composto da Bruni, Castagna, Lecce. I primi due sono consiglieri che detengono deleghe pesanti, e il terzo è niente meno che il presidente del consiglio comunale (convoca le sedute!). Non pizza e fichi. Il trio, chissà come mai, proprio ora mostra i muscoli e fa virare a destra tutta la truppa. Cosa dirà il Pd di Natalino Coletta? Cosa dirà il partito socialista del sindaco? Signori, qui siamo di fronte ad un colpo davvero pesante che lascia intravedere guai seri per il governo cittadino. E’ con questa consapevolezza che il sindaco ha indetto una conferenza stampa urgente, per cercare di salvare il salvabile. Il documento che il sindaco vuole far firmare ai suoi al più presto è un palliativo. Immaginate: se i tre consiglieri ora si trovassero a dover scegliere se accettare una determinata linea del sindaco, ma… se magari quella linea fosse in contrasto col loro partito…tra le due, secondo voi, cosa farebbero? Chi si dovrebbe “piegare”? E gli altri lo accetterebbero? Signori, qui siamo in un ginepraio.

E’ con questa spada di Damocle che ieri la maggioranza si è presentata in consiglio. O meglio: non tutta la maggioranza. Sì, perchè mancava all’appello Mosticone. Rumors parlano del giovane consigliere in preda a strani mal di pancia. Ma andiamo avanti. Al primo punto si parla di Ara Frocella ed Ex Tomassi. Per i due siti il comune è stato sollecitato ad intervenire direttamente dalla Procura. Dunque si sono dovuti prelevare dal fondo di riserva 75.149,99 euro per mettere in sicurezza i due siti, il primo sotto sequestro per presunto danno ambientale, il secondo per garantire in qualche modo la pubblica incolumità.

Al secondo punto si è parlato di Tribunale di Cassino e della relativa situazione di difficoltà per carenza di organico. I magistrati sono 23 cioè 5 meno del necessario e ben 11 dei 23 sono interessati da maternità e/o trasferimenti. Al terzo punto si è parlato di Inps. E qui la politica morbida adottata dal sindaco è stata fortemente criticata dai consiglieri delle opposizioni. Si poteva e si doveva fare di più. Durissimi gli interventi dei consiglieri Tersigni. Poi l’ex sindaco ad un certo punto ha detto: <<Ormai la frittata è quasi fatta. Il sindaco in zona Cesarini deve provare a ribaltare questa frittata. Fra l’altro, fra poco ci ritroveremo a parlare del trasferimento della sede del Commissariato di Polizia. Voi state giocando con il fuoco. A breve vi ritroverete un guaio. Vi prego, affrontate la problematica della polizia. Non aspettate che la polizia venga da voi a dirvi che vanno via>>.

All’ultimo punto, una proposta presentata dal’opposizione per salvare la farmacia comunale. Se non si decide in fretta, la farmacia rischia davvero di chiudere. La maggioranza non trova la quadra, le posizioni diverse sono emerse anche ieri sera in consiglio (vedasi Floriana De Donatis per esempio). Per questo De Donatis & Co. decide di rischiare e boccia la proposta di mozione “anche se – ha detto il sindaco – è condivisibile nel principio”. Eppure l’opposizione aveva presentato una proposta “aperta”, da condividere con tutto il consiglio. I guai di equilibrio però non permettono alcuna decisione: il gruppo De Donatis non è in grado di… fraternizzare.

 

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS