Sora – Commissione speciale Sanità: tante parole. Seguiranno i fatti? | TG24.info
Aggiornato alle: 16:38 di Giovedi 5 Agosto 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Sora – Commissione speciale Sanità: tante parole. Seguiranno i fatti?

 ULTIME NOTIZIE
Sora – Commissione speciale Sanità: tante parole. Seguiranno i fatti?
16 Febbraio
14:20 2017

 

 

 

Si è riunita lunedì 13 febbraio 2017 la Commissione Speciale sulla Sanità del Comune di Sora, presieduta dal consigliere comunale Augusto Vinciguerra, alla presenza del direttore del Presidio Ospedaliero di Sora dottor Antonio Corbo.

All’ordine del giorno, come riportato nel comunicato ufficiale diffuso dall’ente, le attuali criticità delle attività ospedaliere e dei servizi territoriali nonché le luci e le ombre dell’Atto Aziendale 2014/2016. Nella nota, a firma del presidente della Commissione, non emergono particolari soluzioni o sostanziali novità. Si esprimere l’esigenza di scongiurare i tagli e si rivolgere un appello alla direzione ASL.

Il resoconto ripropone sostanzialmente un elenco di problematiche e sembrano ormai passati secoli da quando le associazioni scendevano in piazza, si occupavano le sale consiliari e il sindaco Tersigni, poi seguito dallo stesso Vinciguerra, addirittura facevano lo sciopero della fame.

“Viste le notizie circolate in questi giorni sul rischio di tagli dei posto letto in alcuni reparti dell’ospedale SS. Trinità ribadisco, a nome della Commissione, che è assolutamente necessario scongiurare tali tagli – dichiara il consigliere Vinciguerra con toni decisamente più pacati dal passato, quando preparava il terreno alla propria candidatura a sindaco – I tagli non farebbero altro che aggravare le emergenze del pronto soccorso e porterebbero all’aumento della mobilità passiva e, quindi, dei costi a carico della Regione Lazio. Chiediamo, perciò, alla Direzione della Asl di procedere all’incremento del personale medico ed infermieristico attingendo dalle graduatorie di mobilità già esistenti. Per presentare nel dettaglio tutte le problematiche della nostra sanità, abbiamo deciso, all’unanimità, di chiedere un incontro con il Commissario Straordinario della ASL”.

Nello specifico – continua il comunicato stampa – la Commissione, nel corso dei lavori, ha evidenziato le carenze dell’Ospedale SS. Trinità a partire dal reparto medicina dove manca personale medico mentre nel reparto di chirurgia c’è bisogno di un numero maggiore diinfermieri. Sarebbe necessario, inoltre, aprire un apposito reparto di Osservazione Breve con almeno 12 posti letto ed implementare il centro trasfusionale affinché torni a garantire l’assistenza H/24. L’Unità complessa di Psichiatria, per il suo regolare funzionamento, presuppone la presenza di un numero minimo di personale medico visto che attualmente è in servizio un solo medico. C’è bisogno di attivare anche un servizio di assistenza domiciliare che offra prestazioni adeguate per i pazienti dimessi dalla struttura. Altro tema importante l’attuazione della delibera di Giunta municipale n. 313 del 2014 che prevede al momento del rilascio della carta d’identità la scelta del cittadino di dichiararsi donatore di organi. Nel corso della riunione il Dott. Corbo ha posto in evidenza la necessità di potenziare e migliorare i servizi della sanità territoriale e il suo intento di ripristinare le attività ambulatoriali, in primis il centro prelievi che verrà riattivato, a breve, nei locali del vecchio ospedale. Locali che hanno assolutamente bisogno di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria che si cercherà di realizzare nel più breve tempo possibile. Ha inoltre intenzione di incontrare tutti gli attori impegnati a vario titolo a garantire servizi sanitari, comprese le parti sociali e le associazioni al fine di misurare i bisogni e le criticità del territorio con lo scopo di porre in essere iniziative idonee a tagliare le liste di attesa e gli accessi al pronto soccorso.
Tante parole, dunque, a cui dovrebbero seguire i fatti. I cittadini sorani e dei paesi limitrofi restano in attesa che le promesse si trasformino in realtà, sono stanchi di spot elettorali e aspettano che la situazione reale cambi al più presto, soprattutto in tema di sanità.

Il dottor Vinciguerra è chiamato a fare sintesi e a concretizzare le sue parole.

FraM

Foto Comune di Sora

 

 

 

  •  

IN EVIDENZA

SOCIAL
TOP NEWS