Aggiornato alle: 14:05 di Lunedi 6 Luglio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Sora – Asilo nido, mamme pronte alla battaglia: aumenti inaccettabili!

 ULTIME NOTIZIE
Sora – Asilo nido, mamme pronte alla battaglia: aumenti inaccettabili!
02 Maggio
14:08 2018

 

 

 

 

Aumenti sulle rette dell’asilo nido comunale, preoccupazione per le famiglie economicamente più deboli. Le promesse disattese di De Donatis e la sua amministrazione scatenano la reazione dei cittadini: “Noi mamme siamo pronte alla battaglia”.

L’Asilo nido comunale “Alberto Santucci” è una struttura nota per l’ottima qualità di un servizio svolto con amore, dedizione e massima professionalità da personale altamente qualificato. Parliamo di insegnanti, cuoche, addette alle pulizie e assistenti dei bambini. “Purtroppo – scrive alla nostra redazione un gruppo di mamme – questa oasi felice, presente nella nostra città da decenni, sta rischiando di scomparire”.

Le mamma non hanno timore di puntare il dito contro i responsabili, a loro parere, di questa prospettiva gravissima che si potrebbe configurare per la città. “L’unica colpa va a un’amministrazione comunale che, al contrario di quanto afferma l’assessore Di Ruscio, non è per niente vicina alle famiglie, soprattutto quelle economicamente più deboli. Con il nuovo documento unico di programmazione DUP 2018 – 2020 c’è stato un cambiamento del contributo da pagare. Le rette si sono gonfiate. E’ un vero e proprio disastro per le famiglie che hanno ISEE da 0 a 2000 euro e da 2000 a 5000 euro. Ma loro lo sanno quanto guadagna una famiglia che ha questi ISEE?”.

Altrettanto da non sottovalutare è l‘aumento disposto per i redditi più alti con una retta massima aumentata di ben 100€. Una cifra che è passata da 350 a 450 € che potrebbe portare in molti ad optare per il privato a parità di prezzo.

E’ tanta la rabbia, così come sono numerosi i dubbi inerenti delle scelte di bilancio che vanno contro quello che, per i cittadini, dovrebbe essere lo scopo della struttura. “L’asilo nido comunale è nato proprio come progetto sociale per aiutare chi si trova in condizioni economiche critiche, in particolare i nuclei familiari più disagiati. Tutto ciò porterà a un declino dell’asilo stesso con conseguenti problemi per le famiglie ma anche per i lavoratori che rischiano riduzioni di servizio nel momento in cui caleranno le iscrizioni. E di sicuro sarà così!”

Nel frattempo altri nodi restano aperti. “Della gara d’appalto che riguarda la gestione della struttura e della nomina del commissario ancora non si sa nulla. Nell’ultima riunione che noi mamme abbiamo avuto con il sindaco De Donatis ci aveva garantito l’apertura fino al 30 luglio. E’ solo di oggi la comunicazione, affissa sulla porta dell’asilo, che garantisce quanto promesso. Il nostro caro sindaco, inoltre, aveva affermato che non ci sarebbe stato nessun cambiamento nella rata da pagare. L’ha detto davanti a tutti cercando di rassicurarci. I cittadini sorani devono conoscere i tagli che De Donatis e i suoi stanno facendo sul sociale. Vogliamo risposte anche se sappiamo che ormai è tutto fatto.

Noi mamme siamo pronte alla battaglia!”.

Red.

LEGGI ANCHE:

Sora – Nuova stangata, aumentano le rette dell’asilo nido

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE