Aggiornato alle: 09:08 di Giovedi 27 Febbraio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Sora – Al Cai si vota per il rinnovo del Consiglio direttivo

 ULTIME NOTIZIE
Sora – Al Cai si vota per il rinnovo del Consiglio direttivo
14 Febbraio
11:02 2020

 

 

 

Sabato 22 febbraio i 322 soci del Cai Sora sono chiamati al voto per il rinnovo del Consiglio direttivo (triennio 2020-2022). Le operazioni di voto si svolgeranno dalle ore 15 alle ore 19 presso la sede sociale di via Valfrancesca. Un appuntamento importante per lo storico sodalizio (il secondo più antico della città) che ha raggiunto il suo novantatreesimo anno di vita grazie al continuo ricambio generazionale che ha visto nel passaggio del testimone dai soci “senior” a quelli più giovani la sua linfa vitale.

Soddisfazione per il presidente Lucio Meglio al termine del suo secondo mandato: «Sono soddisfatto del lavoro svolto. Sei anni fa non ero consapevole a cosa sarei andato incontro: un impegno pressoché quotidiano con una gestione molto burocratica di una macchina complessa come richiede la gestione di una ramificazione di un Ente pubblico; ma tanto è stato l’entusiasmo e la voglia di costruire una realtà innovativa che i risultati non hanno tardato ad arrivare. La Sezione di oggi è rinnovata in tutto, gli obiettivi sono stati raggiunti e le scommesse, anche le più pazze, sono state vinte.

È impossibile elencare tutti i progetti realizzati, su tutti: la palestra boulder; il progetto di sviluppo locale con la creazione di una moderna rete sentieristica su tutto il territorio comunale; i progetti scuole e di montagnaterapia; la scuola intersezionale di escursionismo che sarà a breve inaugurata; l’archivio storico riconosciuto e tutelato dalla Sovrintendenza archivistica del Lazio; l’iscrizione della Sezione all’albo regionale dell’Associazioni di promozione sociale e soprattutto il traguardo di prima Sezione Cai per numero di soci del basso Lazio. Un lavoro oltre l’immaginabile reso possibile grazie al fondamentale e insostituibile aiuto dei gruppi sezionali, di cui ringrazio ogni referente; è solo grazie a loro ed al senso del “noi” che abbiamo raggiunto questi traguardi.

Quanto al futuro sono fortemente ottimista, il ricambio generazionale è avvenuto e sta per completarsi, ci sono giovani che si sono formati nelle commissioni regionali del Cai apprendendo il funzionamento complesso dei regolamenti e degli strumenti informatici necessari per svolgere gli incarichi sezionali, come del resto richiesto dalla stessa sede centrale. Tutti noi, in special modo i soci senior ed i past president che intelligentemente hanno costruito le basi di questa struttura senza cedere in personalismi o egoismi, siamo convinti che il futuro del Cai Sora è tracciato e proiettato al traguardo del centenario della fondazione».

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE